Utente 266XXX
Buongiorno, mia suocera 50 anni, hanno diagnosticato un edema celebrale. Il neochirurgo ha effettuato, poco tempo fa, un intervento asportando questo edema. Dalle analisi istologiche è emerso un tumore maligno primitivo privo di metastasi. Siccome non hanno potuto asportare completamente la massa,altrimenti si rischiava di procurare lesioni celebrali, sono rimaste delle radici. Gli hanno prescritto un ciclo continuativo per 30 giorno di radio + chemio in pasticche.
Volevo sapere se c'è possibilità di guarigione oppure no visto la classificazione "maligno"

Grazie
[#1] dopo  
Prof. Filippo Alongi
40% attività
16% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Presumo si tratti di un tumore primitivo cerebrale, di cui ci mancano i dettagli diagnostici e descrittivi della malattia. Dalla necessità di fare una radioterapia e un trattamento farmacologico integrato suppongo si tratti di una forma di glioma maligno che di solito ha una prognosi delicata. Pertanto, a mio avviso dovrebbe parlare con chi vi segue(o chiedere un consulto ad un altro specialista) per ulteriori dettagli sulla prognosi o sul proseguo delle cure, se non vi e' stato chiarito nulla su quanto chiede .