Utente 431XXX
Buongiorno Dottori,

premesso che mi reco da un nuovo dentista da circa un anno e tendenzialmente mi trovo bene e mi sembra una persona accurata, ho qualche domanda generale sullo stato dei miei denti e spero possiate darmi qualche indicazione che mi sia di aiuto.

La prima domanda è questa: i due denti del giudizio superiore (a oggi non mi hanno mai creato problemi e li ho ancora - ho 34 anni) hanno un colore strano, molte parti dei denti sono di un marrone scuro. Il dentista dice che è normale, che succede, ma vorrei capirne la ragione.

Ho effettuato diverse devitalizzazioni nel corso degli anni (3 tutte su molari inferiori), in giro su internet si legge che la devitalizzazione può causare la presenza di batteri molto cattivi e che possono fare male, così come eventuali necrosi in giro per i denti. Vorrei capire - dato che soffro di altri problemi di salute - se esistono dati certi su questa cosa.

Altro problema, sono anni che le mie gengive sembrano irritate, sanguinano e sembrano un pò sollevate e piene di placca. Il problema si placa solo se faccio una pulizia dei denti e solo per il mese successivo, poi puntualmente torna. Io sono una fumatrice. Mi lavo i denti 3/4 volte al giorno. Spesso questa 'gengivite' mi causa anche dolore. C'è qualcosa che posso fare?

Alcuni denti da poco otturati (da qualche mese - no devitalizzazione) ogni tanto a spot mi fanno male (un male acuto e di pochi secondi), cosa può significare?

Infine se mi guardo i denti mi sembrano tutti tanto brutti e malati, ci sono cibi da evitare per migliorare la situazione ? o cibi consigliati?

Tanta fatica dal dentista (terrore) e poi mi guardo la bocca e mi trovo i denti del giudizio marroni, una capsula con attorno la gengiva nera, le gengive gonfie e che sanguinano, placca sempre ovunque...

E poi la settimana scorsa ho avuto mal di denti associato a una tasca di batteri di fianco a una capsula, antibiotico, febbre a 38.6, ora va meglio e il dolore è migliorato. Però attorno a quella capsula e sotto le radici sono sempre problemi dolori fastidi!

Sono un pò avvilita e preoccupata.

Grazie dell'ascolto
[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
I denti macchiati sono espressione di
tabagismo che è un fattore locale
anche di infiammazione gengivale
Le gengiviti riconoscono cause sistemiche,
quali diabete,malattie del sistema immunitario ed emopoietico,cause ormonali,da farmaci,cause locali come
protesi incongrue,placca,alimentazione ricca di zuccheri ecc.,fumo di sigaretta
Come vede le cause sono molteplici, la CONSULENZA DI UN PARODONTOLOGO mi sembra d'uopo per valutare se c,e'
sanguinamento,retrazione gengivale,mobilità dentaria,presenza di tasche ecc.
Le devitalizzazioni eliminano di solito
le infezioni non le creano ,a meno che
siano complicate da cause iatrogene.
CONSIDERANDO IL SUO PROBLEMA
LE CONSIGLIO UN BUON PARODONTOLOGO CHE LE FORNIRÀ LE GIUSTE CHIAVI DI LETTURA.
BUONA DOMENICA
[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"la devitalizzazione può causare la presenza di batteri molto cattivi e che possono fare male..."

Quelle "fatte male" si.
Sono in genere quelle che trova su internet nei siti "odonto-terroristici".




"La gengivite si placa solo se faccio una pulizia dei denti e solo per il mese successivo, poi puntualmente torna. "

Lei si lava i denti 3-4 volte al giorno.
Il fumo sicuramente complica, rendendo il dente più ruvido,le manore di igiene orale quotidiana.
Ma se dopo 1 mese lei è "punto a capo", probabilmente c'è un problema di EFFICACIA dello spazzolamento: con una preparazione del paradonto del dentista o dell'igienista dentale efficace, dei movimenti corretti suoi e lo strumento giusto, non dovrebbe succedere.

Ne parli, unitamente alle altre problematiche, con il suo dentista o l'igienista dello studio dove lei si reca normalmente: sono problematiche che uno studio generalista mediamente accurato è in grado di risolvere.

[#3] dopo  
Utente 431XXX

Iscritto dal 2016
Per i denti macchiati, immagino che la nicotina possa contare eccome, quello che mi fa strano è che sono macchiati in modo evidente solo i denti del giudizio superiori. Entrambi non sono del tutto 'usciti', scusate la terminologia eventualmente scorretta. I denti sono ben visibili nella loro parte orizzontale, ma verticalmente non sono del tutto estrusi. Infatti sono più in alto e di molto rispetto ai molari che stanno loro davanti. Uno di questi molari è stato tolto da poco, quindi il dente del giudizio che prima rimaneva nascosto alla vista si vede molto bene ora e ha un colore decisamente marrone.

Per il problema dei batteri nel dente devitalizzato mi spiego meglio:

1.il dente è stato sottoposto a una devitalizzazione 15 anni fa circa.

2. Sei anni fa è uscita una fistole. Quindi è stato nuovamente devitalizzato (senza diga per mia richiesta perché mi mette molta ansia - il medico sconsigliava di provare senza diga, ma ha 'esaudito' la mia richiesta). Il problema è che sull'ultimo canale ha trovato uno strumento e mi ha detto che di lì quello non si toglie e quindi la devitalizzazione non poteva essere completa. Ha fatto quel che poteva chiuso e messa capsula.

3. Oggi trascorsi sei anni una settimana fa mi torna un dolore forte, seguito da febbre a 38.5 e dolori (non forti però) estesi fino all'orecchio.

4.Antibiotico, ora son passati 10 giorni e sento che c'è qualcosa che non va. Tanto che all'altezza di quel dente la gengiva è un pò gonfia (nell'arcata interna). Il dente non fa un buon odore. Inoltre appena sotto la capsula è ben evidente qualcosa (non so se tessuto gengivale o altro) che forma una striscia nerissima (sottile).

5.Il nuovo dentista consiglia ridevitalizzazione o intervento apicale. Ma lui stesso ammette che non sa cosa troverà dentro. Siccome anni fa mi dissero che meglio sarebbe stato toglierlo non so davvero cosa fare.

So che sembra un problema banale ma è per me è molto difficile decidere cosa fare.
Inoltre è vero che forse mi spavento per via di siti che parlano di questi batteri cattivi, ma io sento che questa infiammazione/infezione mi crea problemi, sento che a quell'altezza c'è un problema e credo che la febbre a 38 e passa sia un segnale da non sottovalutare.

Per il discorso del parodonto, avete ragione, bisogna che trovi una soluzione reale. Il mio dentista mi ha spiegato come pulirmi i denti, io ci provo. Mi ha dato uno spazzolino morbido e spiegato come spazzolare ma a me non sembra che la cosa funzioni, quindi o io continuo a lavarmi male o è un problema maggiore. A me sembra assurdo che le mie gengive facciano un cattivo odore e vada bene così. Cattivo odore = batteri = problemi!

Quindi esistono specialisti proprio per questo discorso delle gengive? Hanno un altro titolo o comunque devo cercare un dentista in generale e cercare di capire se sia esperto in queste cose?

Scusate la lunghezza delle domande ma per me è importante fare il meglio per la mia bocca, penso che condividiate l'importanza della cosa.
[#4] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Se persiste il problema al dente ritrattato endodonticamente
con recidiva ascessuale e rialzo termico,evidentemente qualcosa non va.
Sono poco propenso a ritrattare o a un intervento di apicectomia,tra l'altro abbastanza complesso in quella zona.
Consiglierei l'estrazione in virtu' della storia clinica ed anche in
base all'esperienza personale,pur senza averla visitata e valutate
rxgrafie.
Potrà sempre in futuro sostituire il dente estratto con un impianto.
Per i denti del giudizio superiori,la patina è legata a evidenti
difficoltà nell'igiene orale perchè non completamente erotti.
Pur se la Parodontologia dovrebbe essere un bagaglio comune
a tutti gli specialisti in odontoiatria e protesi,non esistendo in Italia una vera specializzazione universitaria per statuto,vi sono
corsi abilitanti o master post universitari che conferiscono
tale titolo.
E' opportuno per le problematiche discusse nei consulti,che si
affidi ad un professionista con tale qualifica.
Buona Giornata

https://it.linkedin.com/in/luigi-de-socio-9bb60343
[#5] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"il medico sconsigliava di provare senza diga, ma ha 'esaudito' la mia richiesta.

Sa che io l'avrei cacciata via?
Figuriamoci farci una capsula sopra.
Concordo con il collega De Socio: pinze e sostituzione con un impianto.

Per "a chi" riolgersi, le faccio un esempio personale.
Sono medico chirurgo non specialista; una categoria in via di estinzione, oggi ci sono i laureati in odontoiatria.
Faccio il dentista da sempre, e la mia attività prevalente è rivolta all'implantologia e alla gnatologia.
Non faccio terapie canalari (devitalizzazioni) perchè non so farle bene e non mi piace la branca; le faccio fare nel mio studio da un collega più bravo di me.
La paradontologia viene svolta dal mio collaboratore, che è appassionato della materia in collaborazione con la mia igienista dentale.

Non mi piace definirmi né "implantologo" né "gnatologo", come al mio collaboratore non piace definirsi né "paradontologo" né "endodonzista": sono titoli autoreferenziali, in quanto non esiste nessun corso o master che possa dare una qualche "abilitazione", ma solo conoscenza.

Per questo non posso associarmi al suggerimento di cercare un "paradontologo", perchè chiunque può autodefinirsi tale, anche una capra, e non è una "garanzia".

Il mio suggerimento è solo quello di cercare un BRAVO dentista, onesto e coscienzioso.


[#6] dopo  
Utente 431XXX

Iscritto dal 2016
Anzitutto vi ringrazio per gentilezza e onestà.

Farò tesoro dei Vs consigli.

Si sicuramente come dite voi i denti del giudizio superiori non sono stati puliti in modo corretto da me anche per cause di difficoltà, cercherò di starci un pochino attenta!

Lei ha ragione a dire che non sarebbe corretto fare devitalizzazione senza diga, tanto che il dentista attuale si rifiuta perché, giustamente, dice che insomma il risultato non può essere buono. Però io ho molta paura e cmq ho avuto 6 anni in più di questo dente. Quindi nell'insieme sono comunque contenta.

Per il resto cercherò di approfondire e sottolineare di nuovo questo problema gengivale al mio dentista. In caso contrario chiederò in giro!!! Da Voi sono piuttosto distante altrimenti avrei fatto volentieri un salto.

Comunque cosa che non c'entra ma commento personale, è veramente difficile trovare un dentista completo e capire se stiamo andando dal professionista giusto!!!

Grazie mille a tutti Voi.

Saluti :)
[#7] dopo  
Utente 431XXX

Iscritto dal 2016
Aggiungo una cosa a chiarimento, tre devitalizzazioni fatte 15 anni fa nessuna con diga, dentista senza assistenti.... cambiato quasi subito, fossi stata meno giovane avrei cambiato dopo la prima volta! Ma da ragazzi le cose si prendono alla leggera!!!

E ho sentito di tanti che ancora oggi lavorano senza guanti e schifezze del genere!!!!!

E il brutto è che i loro pazienti dicono 'eh ma si spende meno', a parte l'ipotesi di chi davvero è senza soldi - meglio ospedale a quel punto - se ti sta bene risparmiare dal dentista e poi avere l'IPhone te lo meriti pure uno che lavora in quel modo!

-Osservazione personale -

Grazie di nuovo e un saluto!
[#8] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Purtroppo quello che lei afferma è vero ed è legato
al fenomeno dei centri low-cost e dell'abusivismo odontoiatrico.
Concordo col suo commento.
Cordiali Saluti
[#9] dopo  
Utente 431XXX

Iscritto dal 2016
Scusate aggiungo una cosa.

Per quanto attiene al dente di cui vi ho parlato,
molare già devitalizzato due volte con dolore e febbre, mi è stata fatta una lastra da un dentista 'nuovo' da cui sono andata per urgenza e irreperibilità del mio solito dentista.

Lui oltre all'infiammazione sottostante le radici vedeva una 'sacca di batteri' tra il dente incriminato (incapsulato) e quello dietro.

MI diceva che questa sacca, nel caso non fosse bastato l'antibiotico, poteva tirarsi via con un piccolo intervento.

(Una mia amica ha fatto una cosa del genere da poco e l'ha chiamata 'gengivoplastica')

E' secondo voi - prima di tirare via il dente - provare anche quella?

Seconda cosa, ho un lieve gonfiore sul collo a livello della trachea-tiroide (soffro di tiroidite di hasmimoto per ora senza necessità di cure)... potrebbe essere questo simpaticone di dente?

Scusate ma mi è venuto questo piccolo gonfiore e come sempre ste cose fanno molta paura!!!

Grazie

[#10] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Denti e tiroide sono due cose diverse.
Non so cosa abbia visto di nuovo il nuovo (scusi il gioco
di parole)dentista.
Resto della mia opinione condivisa con Formentelli.Inutile arrampicarsi sugli specchi,consiglio l'estrazione.
Probabilmente l'infezione si è estesa anche al dente posteriore.
....."Lui oltre all'infiammazione sottostante le radici vedeva una 'sacca di batteri' tra il dente incriminato (incapsulato) e quello dietro."
Buona serata