Utente 432XXX
Gentili Colleghi,sono un medico specialista in oncologia e chiedo un consulto riguardante mio figlio di 21 anni affetto da mononucleosi. Il 6 dicembre scorso presenta mal di gola,tumefazione linfonodi laterocervicali,abbondante essudato tonsillare e temperatura 37,1. Eseguo tampone faringeo (che sarà pos. per stafilococco aureo)e poi somministro Azitrocin per 3 giorni. Tuttavia sospetto mononucleosi e il giorno 10 dicembre eseguo Monotest positivo,EBV VCA IgG 49,80(>20 pos.),EBV VCA IGM>160(>40 pos),emocromo G.R.4.570.000,HGB 13.9,GB 7.000,neutr.28.8%,linfociti 53.8%,mono12.9%,GOT 33,GPT 55,VES 8, Proteine tot.6.8 gr. alb.48.8% gamma26.9%. La temperatura per 5 giorni oscilla tra 37.1 e 37.3 poi torna nella norma. Il giorno 20 dicembre ripeto gli esami presso altro laboratorio:EBV VCA IgG 2.7(>1.2pos) EBV VCA IGM 7.0(>1.2pos), emocromo GB 5190 neutr.33.1% linf.50.5% mono 12.9 GR come sopra,GOT 65, GPT 95,proteine tot. 7.6 gr. alb.53.11% gamma 21.43% VES 3. Eco addome fegato e milza nei limiti. Il ragazzo non avverte stanchezza,mangia con appetito,il mal di gola è passato in pochi giorni, tuttavia da circa una settimana presenta evacuazioni frequenti (3-4 al giorno) di cui solo una di quantità normale,le altre con piccole quantità di feci di consistenza molle. Ho dato fermenti lattici,tolto il latte e comunque già dalle prime analisi, visto l' aumento delle transaminasi, ha seguito una dieta priva di grassi,fritti,alcool.Queste alterazioni dell'alvo hanno relazione con la mononucleosi? I fermenti lattici e le misure dietetiche non hanno ottenuto risultati. Cosigliate altre indagini?
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Collega,
mi pare molto chiaro che tuo figlio abbia avuto una Mononucleosi da EBV.
In tal senso sono probative la presenza delle IgM e l'emocromo che presenta la classica inversione di formula. Se si facesse ancora di routine lo striscio periferico l'analista vedrebbe gli inequivocabili "linfociti attivati".
Hai omesso di richiedere l'EA (Early Antigen) IgM che fai ancora in tempo a valutare.
Per il resto, la lieve ipertransaminasemia è correlata al tropismo del virus per il parenchima epatico ma passa da sola e non abbisogna di particolari restrizioni dietetiche.
Mi pare che la espressione clinica della Mononucleosi sia molto contenuta e che tuo figlio si rimetterà presto.
In quanto alle feci, capisco le ansie paterne ma non mi pare che tu debba dare peso al problema: sicuramente non ha una stenosi rettale e la forma che descrivi dipende dalla consistenza ridotta e dalla forza di espulsione.
Continua pure con i probiotici e facci sapere come procede la guarigione, clinica e sierologica.

Buon Anno,
Vincenzo Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2016
Gentile Dott. Caldarola, ti ringrazio per la risposta rapida ed esaustiva. Ho un po' di ansia ...materna,sono una mamma medico. In effetti i sintomi sono contenuti,quello che mi suscitava perplessità era questa alterazione dell'alvo. Continuerò con i probiotici e ripeterò le analisi a 15 giorni dal precedente prelievo. Ti comunicherò i risultati e sarei felice di un tuo consulto. Come puoi immaginare vista la mia specializzazione, non ho esperienza di mononucleosi. In particolare vorrei anche indicazioni riguardo la ripresa dell'attività sportiva. A presto dunque e buon anno.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Ciao,
non mi dici nulla di nuovo: io vado in panne quando si tratta dei miei familiari.
:-)
Quindi ti capisco bene.
Trovo che ripetere le analisi tra 15 gg sia un'ottima idea: nel frattempo però fagli osservare 15 gg di riposo, sempre che non se li prescriva da solo.....La Mononucleosi è molto astenizzante.
Non dargli vitamine e integratori e lascialo a dieta libera: certo forse la pizza rustica con le cipolle non è indicata, ma non la digerirei neanche io!
:-)
Sii tranquilla perchè la mononucleosi è una patologia comunissima e autolimitante, senza reliquati.
Informami pure quando vuoi.
Buon 2017!!
Vincenzo Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2016
Gent.mo Dott. Caldarola,ho ripetuto le analisi a mio figlio dopo 15 giorni. Le transaminasi sono rientrate,AST 26 ALT 34.
Anti EBV VCA IgG 2.4(neg<0.8. Pos>1.2)
Anti EBV VCA IGM 5.9(neg<0.8 pos>1.2)
Globuli bianchi 4430
Neutrofili 43% linfociti 42.4%. Monociti 10.6%
Il resto è tutto nella norma.
Mi sorprende un po' il basso numero di globuli bianchi, nella mononucleosi mi aspettavo di trovare un numero di bianchi decisamente più alto.Cosa ne pensi? Ti ringrazio della disponibilità.
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Collega,
non mi dici nulla della evoluzione clinica, della faringotonsillite e della eventuale splenomegalia che sono assai più importanti del numero di WBC.
Ad ogni modo che le transaminasi siano rietrate è già un buon segno.
Anche la formula leucocitaria sta ritornando verso la normale partizione percentuale.
Dal punto di vista immunitario, la risposta è ancora affidata alle IgM e non è stata montata una risposta solida IgG, ma questo nella Mononucleosi è molto frequente.
Circa i 4.430 WBC io non mi preoccuperei affatto.
Tienilo a riposo e responsabilizzalo perchè è ancora infettivo.
Tra 20 gg ripeti gli esami, non tralasciando gli anti EBNA IgM+IgG e la ricerca dell'EA.
A presto.
Vincenzo Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2016
Gent.mo Dott. Caldarola,hai ragione ,nel timore di prolungarmi sono stata troppo sintetica. Dunque: la faringotonsillite è guarita all'incirca in una settimana,l'eco effettuata il 24 dicembre dava fegato e milza nei limiti e al momento non sono palpabili. Mangia con appetito,l'alvo dopo alcuni giorni di evacuazioni frequenti e molli si è normalizzato. Praticamente è a casa e si riposa "fisicamente", non mentalmente in quanto studia tutto il giorno ma non lamenta stanchezza. Avevo chiesto gli anti EBNA e l'EA ma il laboratorio non li ha effettuati per problemi interni. Fra 20 giorni ripeterò il controllo. Ancora grazie è a presto.
[#7] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2016
Gent.mo Dott. Caldarola, ho ripetuto le analisi a mio figlio con questi risultati:
Anti EBNA<3 (<5neg. 5-20 border. >20 pos)
Anti EBV VCA IgG 115. (<20 neg. >20 pos.)
AntiEBV VCA IgM 74,70 (<20 neg. 20-40border >40pos)
AntiEA 98,2 ( <10neg. 10-40 border. >40 pos)
Per il resto è tutto nella norma,ti riporto anche la formula leucocitaria:
GB 4600. Neutr.51,9 %. Linf. 36%. Mono 8,6%
Unico disturbo presente l'alvo ancora irregolare nel senso che gli basta mangiare con più condimento o le verdure per avere feci molli. Fegato e milza nei limiti. Aspetto una tua risposta ringraziandoti ancora per la tua disponibilità.
[#8] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Collega,
da un punto di vista immunitario è evidente che tuo figlio è ancora in fase di consolidamento della risposta immunologica.
Ciò è normale per una malattia come la mononucleosi.
Pertanto ti consiglio tra un mese di ripetere
-VCAIgM
-VCA IgG
-EBNA IgG
-EA-D IgG
Tieni conto che EA può persistere per molti mesi senza che questo sia indice di cronicizzazione.
Gli EBNA IgG tendono a stabilizzarsi su valori "consistenti" dopo almeno due o tre mesi dall'infezione.
La formula leucociataria è ancora tendenzialmente invertita, ma il numero complessivo di WBC è nella norma.
Per quanto riguarda i disturbi dell'alvo non credo che siano da relazionare con la infezione. Un probiotico potrebbe essere utile come pure una minore attenzione all'aspetto delle feci.
Se il Ragazzo si sente bene può cominciare a riprendere la sua vita sociale, se è ancora astenico regolandosi in base "alle forze", che riprenderà col tempo.
E' bene che tu lo responsabilizzi sulle modalità di trasmissione dell'EBV ( che essenzialmente sono mediate dalla saliva) perchè ovviamente è ancora infettivo.
Per il resto mi pare che tutto proceda come deve.
Avrò molto piacere di rileggerti appena avrai notizie aggiornate.
Stai tranquilla.
Cari saluti,
Vincenzo Caldarola.
[#9] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2016
Gent.mo Dott. Caldarola, ti ringrazio della risposta chiarissima ed esaustiva. Ripeterò gli esami tra un mese e ti ricontatterò. Ancora grazie e a presto.
[#10] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Ciao Collega.
A presto!!
Vincenzo Caldarola.
[#11] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2016
Caro Dott.Caldarola, ho ripetuto il controllo a mio figlio e ti invio i risultati.
GR 5270000. Hb 15.9. GB 5300. Neutr.57.2%. Linf.29.7%
Mono 9.8%
EBV EA 143 U/ml (<10neg. 10-40 dubbio. >40 pos.)
EBNA IgG 11,30 (<5neg. 5-20 dubbio . >20pos.)
EBV VCA IgG 207 (<20 neg. >20pos.)
EBV VCA IgM 36,40 (<20neg. 20-40 dubbio >40pos)
VES 1.
Gli altri esami sono nella norma. Ha ripreso le sue normali abitudini e da qualche giorno anche lo sport,corsa.Che significato ha l'aumento dell'EA? Aspetto una tua risposta e ti ringrazio.
[#12] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Ciao,
l'aumento dell'EA-D lo potrai riscontrare anche per un anno.
Non dargli peso.
Tuo figlio sta benissimo ed è in fieri una guarigione completa sierologica. Quella clinica è già avvenuta.
Carisimi saluti,
Vincenzo Caldarola.
[#13] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2016
Ti ringrazio per aver chiarito tutti i miei dubbi ed essere stato sempre così disponibile ed esaustivo. Da sempre ho molto apprezzato questo servizio e faccio i miei complimenti a te e a tutti i Colleghi che vi collaborano. Grazie ancora.
[#14] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Di nulla.
Cari saluti,
Vincenzo Caldarola.
[#15] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2016
Gent.mo Dott. Caldarola, torno sull'argomento mononucleosi per una controversa diagnosi riguardo ad un paziente di cui ti riassumo le problematiche:
Anni 24, in abs,pratica calcio agonistico,nessuna malattia di rilievo in passato solo monomucleosi 4 anni fa decorsa senza problemi.
Circa 20 giorni fa presenta febbre alta e faringotonsillite che viene trattata con macrolidi per una settimana. Dopo poche giorni di benessere ritorna febbre alta e dolore tonsillare molto intenso per cui si rivolge al pronto soccorso. Viene fatta diagnosi di tonsillite necrotizzante,ricoverato per una settimana, iniziata subito terapia antibiotica con levoxacina e.v. + cortisone e praticato solo il giorno dopo tampone faringeo che darà poi esito negativo.Durante il ricovero:
GB 23000. Neutr.84%. linf.5%. Mono 9.2% Eos.1%
Prot.c reatt.166. Got 99, altri esami nei limiti.
Ab antiEBV VCA IgG 49.20 (vn <20 neg >20 pos)
Ab antiEBV VCA IgM24.70 (vn<20 neg. 20-40border >40pos)
TAS 32. Ab Citomegalovirus neg. Rx torace neg.
Dopo una settimana i GB sono 120000 persiste la neutrofilia. Viene dimesso con prescrizione di levoxacin per os ma dopo 2 giorni accusa intensi dolori muscolari e sospende terapia antibiotica. Al controllo in ospedale dopo 7 giorni dalla dimissione l'otorino ritiene del tutto guarita la tonsillite e attribuisce il tutto a recidiva di mononucleosi. Sono perplessa riguardo a questa diagnosi di mononucleosi e ti sarei grata di un parere. Grazie.
[#16] dopo  
 Staff Medicitalia.it
44% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2000
Sono trascorsi 2 mesi e questa richiesta non è più valida

Cordiali saluti
staff@medicitalia.it