Utente 306XXX
Chiedo scusa per il disturbo e per il quesito che a molti di voi farà sorridere ...non so neanche se è la sezione giusta ma ...ci provo ugualmente ...
La mia vita sta andando a rotoli a causa di una grave fobia che mi ha letteralmente paralizzata . Non ho postato la domanda in psicologia perché sono 17 anni che sto in terapia e nessuno è riuscito non dico a guarirmi ma almeno a farmi stare meglio . Ho il terrore del vomito...ma terrore a livello maniacale . La cosa che più mi spaventa sono i virus gastrointestinali che so si trasmettono da una persona all altra .
Ho un locale di acconciatrice e per me è un inferno perché spesso caccio via la gente quando mi dice che ha vomitato o non sta bene con lo stomaco ...proprio stamattina l ho rifatto mettendo alla porta una cliente che mi aveva detto di aver dato di stomaco un ora prima .
Nulla può tranquillizzarmi almeno questo l ho accettato e capito ma volevo sapere se è veramente così facile " attaccarsi la famosa influenza intestinale " ...c'è chi dice che il contagio avviene solo tramite via oro fecale e chi invece sostiene che basta un colpo di tosse o un bacio sulla guancia .
So che tutto questo vi fa ridere ma la mia vita e un inferno e soprattutto nei mesi invernali dove la gente sembra si ammali a flotte per me diventa invivibile ...qualcuno può darmi qualche consiglio ? Grazie
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
c'è poco da sorridere nella sua situazione.
Lei ha un disturbo ossessivo e deve recarsi da uno Psichiatra professionalmente valido che le darà i farmaci giusti per controllare il suo problema. Che, mi pare di capire, rende la sua qualità di vita veramente pessima.
Il problema non è "l'infuenza intestinale" è la paura del vomito.
Peccato che abbia sprecato già 17 anni e presumo anche molti soldi.
Dunque non perda altro tempo.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dottore e' vero che il problema non è l influenza intestinale ma la mia fobia ma come già spiegato mi arrendo perché ho speso una barca di soldi e soprattutto la speranza perché ogni volta mi illudevo che avessero capiTo il problema e che potevano aiutarmi invece ricadevo a faccia in giù sfinita . Farmaci ...di farmaci ne ho presi a valanghe e non sono quelli che possono aiutarmi perché mettere a tacere la mia testa non basta a farmi uscire da questo inferno ...ecco perché ho rivolto quella domanda perché altre soluzioni non ne ho se non accettare la mia situazione e cercare di conviverci nel miglior modo possibile .
Ringrazio comunque per il consiglio .