Utente 897XXX
Buongiorno.
Chiedo aiuto per un problema che non mi permette più
di vivere serenamente.
A partire da Marzo scorso sono comparse delle piccole
escrescenze(papille ingrossate?')sul fondo e ai lati
della mia lingua a cui non ho dato molto peso.Con l'andare del tempo la
lingua a cominciato a darmi dei fastidi sempre maggiori con comparsa
di patina bianca e altre piccole rotondità nel centro(anche peluria
scura a periodi).Tutta questa sintomatologia a a tuttoggi si è
cronicizzata con senzazione di viscosità perenne,gusto metallico,
pizzicore a volte bruciore e difficoltà nella deglutizione nei momenti
peggiori.

Forse al causa scatenante risiede nel ricorso a cure di antibiotici,
anche a largo spettro,a cui mi sono dovuto sottoporre a più riprese nei mesi scorsi,per tamponare sopetti attacchi di appendicite acuta,appendicite poi
finalmente operata lo scorso Agosto.Forse no.

Ho consultato da Giugno in poi
alcuni specialisti tra cui otorino,dermatologo,gastroenterologo
naturopata,e a turno ho fatto varie cure ed esami tra cui le più
recenti:
-esami completi del sangue:nella norma senza segno di infezione alcuna.

-tampone linguale e faringeo:
negativo nelle strutture ospedaliere ma positivo alla "candida
parapsilosis" in struttura privata di batteriologia(associata al
naturopata)

-cure:
prima ho eseguito cura con daktarin e diflucan 100 per 10 giorni senza
risultato alcuno,poi ho seguito quella del
naturopata(malaleuca,lapacho etc)che mi ha portato un certo sollievo
nei primi giorni per poi ritornare attualmente allo stato cronico di un
mese fa.Per disperazione ho utilizzato anche uno Zapper,ma senza
benefici.

-dalla visita dall'otorino emerge che la candida rimane
attualmente nella lingua e non è presente in altre zone della bocca o
della gola.
-esame feci e sangue per ricerca candida:candida assente

Mi chiedo:se la candida nella lingua si
è cronicizza a questo modo,dipende solo da un sistema immunitario
compromesso o può essere altro??(io mi sento in gran forma fisicamente!)

Può trattarsi di qualcosa di più grave??L'ultimo mio test hiv era
negativo ma risale a sei mesi fa.

Per completare il quadro,aggiungo anche che tra i problemini della mia bocca rimane sempre una escrezione purulenta perenne della gengiva al livello del primo molare sinistro, devitalizzato e sostituito da capsula un anno fa.Un
recente intervento di apicectomia non ha risolto il problema.Ci sono
poi altri sette molari con presenza di amalgami risalenti a quasi
trent'anni fa.


Sono alquanto depresso:non so come venirne fuori.

Vi ringrazio moltissimo per il gentile aiuto.

Luca M.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile Luca,

cerchi di scovare se uno stato depressivo o ansiogeno vive in lei (dalla lettura del suo caso è riconducibile una cosa simile in via come sempre del tutto non vincolante e telematica) e si determini con lo specialista di riferimento per questa situazione quale è il dermatologo:

chiarisca con lui la vicenda, parli di tutto quello che ritiene opportuno per la raccolta dei suoi dati e vedrà che uscirà "sanato" da questa situazione.

carissimi saluti
[#2] dopo  
Utente 897XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dott. Laino,
la ringrazio veramente del gentile consiglio.
Sicuramente l'ansia influisce negativamente su questo tipo di patologie,ma attualmente mi trovo ad affrontare problemi visibili quali una lingua poco sana (patina bianca,escrescenze varie,viscosità,e peluria anche scura)e sintomi contingenti cronicizzati(bruciore e difficoltà nella deglutizione).

cordiali saluti

Luca M.

[#3] dopo  
Utente 897XXX

Iscritto dal 2008
...Le chiedo inoltre se possa essere utile consultare anche un Odontostomatologo.



Luca M.
[#4] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Luca,
partiamo dal presupposto che è stata fatta diagnosi di candidosi linguale da c.parapsilosis: penso che sia necessario accertasi con un altro esame colturale presso un laboratorio terzo, possibilmente pubblico o comunque convenzionato, vista la discordanza dei risultati riscontrati negli ultimi esami presso 2 laboratori diversi da Lei già consultati.
La C.Parapsilosis ultimamente è causa di infezione in pz. che hanno svolto terapie antibiotiche protratte, che hanno subito interventi chirurgici soprattutto in regione addominale,o costretti a lunghe degenze ospedaliere.
Non sono molto entusiasta della medicina alternativa, nella maggior parte guarisce solo i sani.
Solo 10 gg di terapia per una candida sono veramente pochi: pensi che per debellare una candida da protesi sono necessari da 40 a 60 gg di terapia locale, senza tener conto delle ricadute: pertanto penso che debba continuare la terapia secondo le prescrizioni del medico e a terapia ultima farsi rivalutare ed eventualmente continuare la terapia fino a risoluzione.
Se la candida è presente solo in sede linguale la terapia + efficace e con meno effetti collaterali sarebbe quella locale.
Il pus che fuoriesce dal primo molare potrebbe essere indice di malattia pardontale, che di solito in un dente devitalizzato non porta sintomatologia dolorosa, o essere di origine odontogena, e quindi indice di ascesso alveolare con relativa sintomatologia dolorosa alla pressione: è da valutare clinicamente.
[#5] dopo  
Utente 897XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dott Palomba,
ho apprezzato moltissimo la sua risposta e la sua cortesia.Grazie.
Ne approfitto per alcune ulteriori delucidazioni.

Il problema della mia lingua,più che risiedere in una patina bianca che va e che viene(e che cambia anche colore scurendosi talvolta) è la presenza di numerose papulette nel centro e nel fondo e di strane escrescenze(tipo condilomi)sul solco della base linguale,che permangono sempre.
Possono essere sempre ricondotte ad un'infezione micotica o può trattarsi di una altro parassita??
Che esami prspettare allora oltre a quello colturale,di cui,visto gli esiti precedenti,mi fido poco??
Se fosse un problema locale anche io vorrei evitare cure invasive:le unica alternative sono creme e gel da applicare sulla lingua???

La ringrazio ancora anticipatamente

Luca M.
[#6] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signor Luca,
Ciò che Lei definisce strane escrescenze tipo condilomi, alla base della lingua a formare un V sono le papille gustative circumvallate, probabilmente ipertrofiche, per lo stato di alterazione di cui soffre al momento la mucosa linguale, forse per la presenza di candida, forse per un'alterazione della flora batterica intestinale (un dismicrobismo spesso provoca una patina biancastra sulla lingua per alterato turn-over delle cellule cheratinizzate delle papille filiformi che appaiono + bianche e + lunghe e talvolta di colore bruno a causa dei pigmenti alimentari e ,ricordiamoci che si è sottoposto ad appendicectomia recentemente),forse per altra patologia.
Pertanto rimango dell'avviso che sia necessario stabilire con certezza la presenza o meno di un'infezione da candida e procedere con una terapia locale che nella maggior parte dei casi è sufficiente, ma spesso da protrarsi nel tempo, come ho già detto.
[#7] dopo  
Utente 897XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dott.Palomba.
Ho effettuato nel frattempo una visita specialistica con un odontostomatologo della mi città che mi ha prescritto una cura di SPORANOX+ Daktarin gel,e tampone linguale da effettare tra due settimane.

Sono un pò scettico anche peche una cura simle (con Difkucan) l'avevo già provata mesi fa senza miglioramenti(per 15 giorni).
Nel frattempo i sintomi dellla mia lingua rimangono virulenti e stabilizzati:viscosita,certo dolore nel masticare cibi solidi,sensazione oleosa della saliva:permangono le escrescenze sul bordo e invece sono molto più evidenti delle fessurazioni verso la punta e nel centro della lingua.
Ho letto che bisognerebbe accompagnare la terapia con una buona dieta,eliminando carboidrati e dolci,cosa di cui faccio egolramente uso abbondante.
Attendo se può,un suo ultimo commento.
Saluti cordialissimi

Luca M.