Utente 268XXX
Buonasera. Soffrendo da tempo di bruciori e irritazioni sulla zona intorno all'ano, la mia ginecologa mi ha prescitto una cura consistente nell'applicazione di Pevisone mattina e sera per dieci giorni, poi solo la sera per dieci giorni e infine la sera a giorni alternati sempre per dieci giorni. Ho letto il foglietto illustrativo di questo farmaco, e dice che non si dovrebbe usarlo per più di 8 giorni, proseguendo poi fino a guarigione con il solo antimicotico.
Ho chiesto alla ginecologa e mi ha detto che posso tranquillamente fare la cura e che talvolta i foglietti illustrativi sarebbe meglio non leggerli.
Purtroppo tendo ad essere particolarmente ansiosa, quasi ipocondriaca, quindi ritorno spesso con il pensiero a questo fatto... Il foglietto diceva anche che c'è il rischio di assorbimento dei principi attivi a livello sistemico. In questo momento sono nel bel mezzo della cura, questo è il decimo giorno della doppia applicazione mattina e sera. Mi sta venendo mal di testa, in genere uso la Tachipirina, ma mi sto facendo paranoie per prenderla, temendo controindicazioni derivanti da un'eventuale assorbimento a livello sistemico del farmaco che sto usando sulla cute.
Vorrei un parere al riguardo, posso stare tranquilla, continuare la terapia prescrittami e al contempo in caso di mal di testa assumere Tachipirina con serenità?
Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Stia pure tranquilla; non corre alcun rischio.
L'assorbimento sistemico è del tutto trascurabile.
Cordialità