Utente 464XXX
Buonasera, ho 19 anni e da ormai quasi un anno combatto contro un brutto sfogo acneico sulla guancia destra che sembra non voler proprio andare via. Si tratta essenzialmente di brufoletti sottocutanei piccoli ma comunque molto fastidiosi perché sembrano aver creato una sorta di macchia sulla guancia che parte da sotto l'occhio per arrivare al lato della bocca. Non so esattamente come sia potuto succedere anche se ho la sensazione che tutto sia nato quando, diversi mesi fa,dovo aver schiacciato un brufolo pieno di pus, abbia coperto la ferita con un cerotto facendo proliferare tutti i batteri. Il mio dermatologo mi ha prescritto una cura a base di acido glicolico (70%) ma con il passare dei giorni la cosa sembrava peggiorare perché i brufoli sembravano ancora più infiammati così il farmacista mi ha consigliato il FUCICORT. Contemporaneamente a questi farmaci che sto alternando in un certo senso anche se in maniera discontinua perché ho paura di peggiorare la situazione, prendo anche Tetralysal due volte al giorno.
Va bene come cura? Cosa dovrei fare? Dovrei applicare sempre acido glicolico senza fermarmi anche se vedo che i brufoli si infiammano? Come funziona l'acido glicolico?
PS.solo qualche anno fa avevo risolto il problema dei brufoli e della pelle grasse con una ciclo di AISOSKIN ma poi per paura che potessi avere effetti indesiderati, ho smesso di prenderla.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima, occupandomi di acne da tanti anni, le posso dire che la lettura del suo consulto mi fa pensare che lei non sia stata ben orientata nei confronti di questa malattia.

Deve sapere che ogni acne di ogni genere e grado di severità si può curare con successo, ma per farlo occorre passare da un preciso algoritmo diagnostico terapeutico il quale sarà in grado di incasellare la sua problematica all’interno di un preciso schema terapeutico.

Da ciò che leggo ritengo che lei non debba fare nessuna delle due terapie proposte ma scegliere un postulato terapeutico probabilmente anche sistemico e strumentale che possa aiutarla a sconfiggere definitivamente questa patologia.

Pertanto programmi la visita specialistica dermatologica con l’esperto al fine di chiarire bene questa situazione. Non perda ulteriore tempo.
Cari saluti
Dott.Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 464XXX

La ringrazio per la risposta.
Sono stata dal dermatologo a fine giugno e la terapia da lui prescritta prevedeva questa preparazione all’acido glicolico e un sapone specifico con cui lavarmi. I miei dubbi sono sorti dal momento che utilizzando l’acido i brufoli sembravano ancora più infiammati e quindi mi sono chiesta se fosse la strada giusta da percorrere o se invece sia il modo con cui l’acido agisce per combattere l’acne. Nel corso degli anni ho ricevuto decine di consulti da medici specialistici ma come ho scritto avevo risolto solo tramite l’aisoskin ma mi è stato detto che si trattava di un farmaco troppo forte che avrebbe potuto crearmi problemi e quindi ho smesso.
La mia domanda essenzialmente è se il corso di azione dell’acidoo glicolico stia procedendo bene, cioè rendendo un po’ infiammati i brufoli e portandoli in “superficie” (?)

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Purtroppo non faccio uso di acido glicolico per l'acne (uso altri acidi, come i betaidrossiacidi) poichè non lo reputo idoneo, quindi non posso supportare la sua richiesta specifica.

saluti ancora
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it