Utente 899XXX
Buongiorno,
mi chiamo Nicoletta, ho 44 anni e sono una non-fumatrice.
Sono figlia di ipertesi e da circa due anni soffro anch’io di ipertensione. Il mio Medico mi ha fatto fare tutti i vari esami e sia lui sia il mio Cardiologo hanno tratto la conclusione che si tratta di un’ipertensione ereditaria, con la particolarità che ho picchi di pressione alta solitamente solo nel periodo mestruale. Infatti, mi misuro la pressione tutti i giorni e per la maggior parte del mese ce l’ho quasi sempre perfetta; tuttavia; con l’avvicinarsi del periodo mestruale o nei cambi di stagione, mi si alza la pressione e cominciano così forti mal di testa, senso di nausea e, a volte, anche dolore agli occhi. Una volta mi è addirittura capitato di avere 110 di minima e 160 di massima. Fortunatamente, si è trattato di un unico episodio.
Due anni fa ho assunto LOORTAN per circa 6 mesi, poi siccome avevo comunque giornate in cui soffrivo di pressione alta, il mio Medico mi aveva fatto prendere anche una mezza compressa di LOBIVON 5 mg. Sono andata avanti a combinare queste due pastiglie insieme per circa altri 6 mesi. Poi, il mio Dottore mi ha fatto sospendere LOORTAN poiché avevo iniziato ad avere molti degli effetti indesiderati elecanti nel foglietto illustrativo: capogiri, senso di testa vuota, eruzioni cutanee, dolore al torace, tachicardia, palpitazioni, dispepsia, nausea, vertigini, congestione nasale, disturbi a livello dei seni paranasali. Insomma, la situzione era diventata davvero insostenibile.
Una volta sospeso LOORTAN, sono andata avanti a prendere per qualche mese una mezza pastiglietta di LOVIBON 5 mg, poi però il mio Cardiologo mi ha fatto sospendere anche questa perché era inefficace contro la mia ipertensione, in quanto avevo comunque la pressione perfetta per circa 20/25 giorni in un mese, poi sbalzi di pressione alta nei restanti 5/10 giorni. E, dal momento che la mia ipertensione era legata soprattutto alla mia situazione ormonale ed emotiva, mi aveva detto di assumere solo qualche goccia dell’ansiolitico LEXOTAN nei giorni in cui la pressione mi saliva. Da circa un anno non assumevo più nulla, non avevo più nessun disturbo e le volte in cui la pressione mi si alzava, mi bastava prendere appunto qualche goccina di LEXOTAN e la pressione mi si riabbassava nuovamente. Dal mese scorso, però, con il cambio di stagione e i primi freddi, ho ripreso ad avere picchi di pressione alta. Il mio Dottore mi ha fatto riprendere una mezza compressa di LOBIVON 5 mg: il problema è che, oltre a non farmi abbassare la pressione, mi sembra che mi causi effetti indesiderati, come dolore agli occhi, senso di testa vuota e forte nausea. Secondo Lei, com’è possibile che io abbia periodi anche lunghissimi con la pressione perfetta e senza nessun disturbo, poi nei cambi di stagione e, a volte, in prossimità delle mestruzione, mi vengono questi picchi di pressione alta che, spesso, riuscivo a “combattere” tranquillamente e senza problemi con qualche goccia di Lexotan; poi però, quando il mio Medico ha ritenuto opportuno farmi assumere la pastiglia della pressione, non solo non ho risolto i miei problemi di ipertensione irregolare, ma in più ho anche distubi più fastidiosi di prima? Cosa devo fare? Non è meglio che io smetta di assumere la pastiglia della pressione e che prenda un ansiolitico più forte nei momenti in cui ho i picchi di pressione alta? O forse dovrei cambiare la pastiglia della pressione?
Mi scuso per il disturbo, ma ho davvero bisogno del Vs. parere.
Grazie di cuore,
Nicoletta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, in base alla sua storia la componente emotiva sulle alterazioni pressorie sembra giocare un ruolo abbastanza importante. Tuttavia la sua pressione va comunque controllata e siccome in commercio vi sono molti farmaci alternativi a quelli già utilizzati, consiglierei di praticare dapprima una valutazione cardiologica globale, comprensiva di Holter pressorio ed ecocardiogramma colordoppler e poi procedere alla scelta terapeutica in accordo con il suo cardiologo.
Cordialmente,
[#2] dopo  
Utente 899XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo Dr. Martino, La ringrazio molto per la Sua risposta e colgo l'occasione per precisare che ho già fatto sia l'Holter che l'ecocardiogramma colordoppler. In base alla valutazione cardiologica è risultato che il mio cuore non ha problemi, ma che ovviamente, a causa delle mie alterazioni pressorie, devo tenere sempre sottocontrollo la pressione.
Anche il mio Cardiologo, proprio come Lei, ha sottolineato il fatto che la componente emotiva incide parecchio sui miei sbalzi di pressione ed è proprio per questo motivo che, oltre ad avermi fatto sospendere la pastiglia della pressione, mi aveva detto di assumere il LEXOTAN gocce nelle giornate in cui la pressione mi si alzava. Secondo il mio Dottore, invece, l'ansiolitico in questione non era sufficiente ed era meglio assumere regolarmente il LOBIVON. Da qui il motivo della mia "insicurezza".
La ringrazio ancora,
cordialmente
Nicoletta
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile Nicoletta, in linea di massima i due farmaci potrebbero anche essere utilizzati insieme se non vi sono controindicazioni, l'importante è tenere sotto controllo i suoi valori pressori.
Saluti