Utente 253XXX
Gentili Dottori,
il consulto non è per me ma per mio padre, che rifiuta categoricamente qualsiasi ulteriore consulto medico e pertanto ricorro al vostro aiuto per ottenere un parere circa il suo stato di salute.
Il paziente è 73enne ed è di recente guarito da una epatite virale di tipo C b1 di pluriennale durata a seguito di numerosi ed estenuanti trattamenti con interferone.
I valori che ha ottenuto durante l'ultima analisi sono:

colesterolo 44 mg/dl
glicemia basale 115* mg/dl
colesterolo T 231* mg/dl
Hb glicosilicata 5,7*%

Tali analisi sono state eseguite durante un periodo in cui la sua alimentazione è stata curata già al massimo possibile.

Vorrei sapere se ritenete la situazione normale e sotto controllo oppure in quale caso dovremmo agire e come.

un grazie anticipate.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Ciociola
28% attività
12% attualità
12% socialità
MANFREDONIA (FG)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
la glicemia leggermente sopra la soglia di 100 identifica una condizione di pre-diabete.....cioè una alterazione della glicemia che sopra il 100 ma non 126 che appunto consente di porre diagnosi di diabete mellito vero e proprio.
Peraltro la glicata è ben normale..perciò molto confortante.
Certamente i controlli periodici sono utili per valutare eventuali variazioni...
Dal punto di vista pratico, questa lieve disglicemia può esser corretta mediante passeggiate quotidiane di almeno 30-40 minuti, con piccole correzioni dietetiche cioè evitando di mangiare pane/pasta/riso/patate nello stesso pasto....evitando di mangiare fuori pasto, evitando le bibite e succhi di frutta...
nel quadro lipidico riportato mancano i trigliceridi.

cordiali saluti