Utente 440XXX
Salve, a mio padre gli è stato riscontrato un tumore al polmone. Prima di procedere però ha dovuto fare un intervento di chirurgia vascolare alla carotide. In questi giorni ha eseguito una nuova Tc per vedere l' evolversi della malattia e decidere il da farsi. Il referto dice: TC cranio(con e senza contrasto): Non si evidenziano aree di alterata densità del tessuto nervoso riferibile a lesioni focali in atto, nell' ambito della risoluzione dell' esame basale. Struttura della linea mediana in asse. Presenta di placche parietali calcificate al tratto intracranico delle arterie carotidi interne e vertebrali. TC COLLO E TORACE (con e senza contrasto): ghiandole salivari e tiroide di regolare volume e omogenea impregnazione parenchimale dopo contrasto, senza evidenza di lesioni focali. Nei limiti il vettore orofaringeo e laringeo. Non rilevabili aumenti volumetrici patologici delle stazioni linfoghiandolari latero-cervicali. Pervie la trachea e le grosse diramazioni bronchiali. Dal confronto con il referto TC precedente, in sede apicale del polmone sn, la nota lesione solida (con DAP massimo di 51.10mm) vascolarizzata a margini spiculati e lunghe digitazioni a direzione pleurica , determina sicura infiltrazione della pleura mediastinica in corrispondenza del territirio dell' a. succlavia sn ed aderisce alla palla superiore della grande scissura. Localizzazione di placche pleuriche, alcune calcificate lungo entrambi i polmoni. Linfonodulia lungo l' arco aortico, in paratracheale, sottocarenale ed ilare dx, con linfonodi di maggiore diametro a sn (in sede prevascolare di 13.26mm, e sottocarenale di circa 9mm). Aortosclerosi. Normale calibro dell'a. polmonare e dei suoi grossi rami, senza segni di defetti di riempimento. Fegato lievemente ingrossato ingrandito con segni di steatosi e verosimile cisti nel lobo sn di circa 2cm.
Ora in attesa del consulto con lo specialista che gli ha fatto eseguire questa TC ho fatto visionare il tutto al medico di famiglia il quale mi ha esplicitamente detto che ormai non si può fare più nulla in quanto è già andato in metastasi. Ora le chiedo chirurgicamente non si può intervenire? Devo rivolgermi ad un oncologo? Siamo stati da un chirurgo toracico, ora attendo un nuovo appuntamento per far visionare questa TC, e in attesa volevo sapere da lei cosa mi consiglia di fare. La ringrazio. Distinti Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luciano Solaini
20% attività
8% attualità
12% socialità
RAVENNA (RA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Gentile utente
suo padre ha una neoplasia polmonare sinistro che sembra infiltrare il mediastino. Non è possibile dare un giudizio di operabilità da qui senza visionare le immagini TAC e senza avere la broncoscopia, la PET e l'istologia della neoplasia. Il tutto inserito nel quadro generale dello stato di salute di suo padre (età, funzionalità respiratoria, co-morbidità, obesità...ecc.). Da quanto si evince dal referto TAC non escluderei comunque a priori l'intervento; bisogna quindi valutare il caso in base anche a tutti gli altri elementi. Se poi ha già consultato un Chirurgo Toracico di sua fiducia, egli saprà darle le risposte di cui necessita.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 440XXX

Iscritto dal 2017
Grazie per la sua risposta. Siamo stati dal chirurgo toracico ed ha escluso l' intervento. A breve inizierà la radioterapia e la chemioterapia.