Utente 431XXX
Salve gent.. Dr. Vannucchi,
mi scusi, vorrei che lei potesse aiutarmi a capire una cosa.
Anche per esperienza personale diretta so che gli SSRI e SRNI possono provocare (come nel mio caso) medi o gravi abbattimenti della libido - difficoltà ad eiaculare - marcata diminuzione del piacere orgasmico - diminuzione di sensibilità ecc. ecc. ecc.
Avevo letto in un libro che uno psichiatra ha detto che quando si presentano questi problemi si può provare ad abbassare i dosaggi della terapia oppure utilizzare sostanze che agiscono sul sistema dopaminergico,
1) E' proprio perchè il brintellix va ad agire anche sulla dopamina che io finora a 10 mg non ho accusato i problemi sessuali avuti sempre in passato?

Il problema però è che da una settimana lo specialista mi ha aumentato il dosaggio del brintellix a 20 mg spiegandomi che in due/tre mesi scenderemo fino a 15 mg per poi rivalutare il tutto.
Adesso però, non so se perchè ho avuto un peggioramento dei sintomi depressivi o per i 20 mg di molecola (che dagli studi e leggendo su internet si sa che a questo dosaggio anche il brintellix da gli stessi problemi degli altri antidepressivi) fatto sta che il mio desiderio è drasticamente ridotto ai minimi termini (e non so, poichè non ho avuto voglia di provare, nemmeno se è intaccata anche l'eiaculazione e il piacere orgasmico).
Non posso che seguire le indicazioni dello psichiatra ma sono molto preoccupato. E se anche quando scenderò a 15 mg avrò questi problemi sessuali e il dottore non potrà scalare il dosaggio a 10 mg, come farò????????
Non posso stare bene a livello depressivo se non potrò più avere una vita sessuale, provare desiderio e piacere.
Così non è vita! La depressione causa un male interiore tremendo è va per forza curata ma ............
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente
la molecola vortioxetina (brintellix) ha un meccansimo d'azione diverso in base ai dosaggi utilizzati, motivo per il quale rendono innovativa questa molecola, fra i vari "serotoninergici" è quello che nelle sperimentazioni ha daro meno problemi (sottolineo meno) riducendo i dosaggi comunque si riducono anche gli effetti collaterali infatti dosi da 5 a 15 mg non hanno mostrato
differenze rispetto al placebo. invece la dose da 20 mg di
è stata associata ad un aumento delle disfunzioni sessuali