Utente 367XXX

Salve, ho 39 anni prossima ai 40, esco da un periodo di forte stress relativo alla fine di una storia travagliata. Premetto che nel marzo 2016, circa un anno e mezzo fà, ho subito un interevento di colecistectomia. Da allora ho cominciato a perdere peso, ma non in modo eccessivo, riguardando la mia alimentazione. Ero circa 72 kg ad agosto 2016. Nel settembre 2016 la chiusura del rapporto ed ecco il crollo!! Ad oggi il mio peso è di 60 kg. Da ottobre vado in palestra 3 giorni a settimana, ma ho smesso da due mesi causa forte depressione. La psicanilista che mi ha seguito dopo la fine della mia relazione mi ha prescritto mutabon mite, che io per paura di ingrassare non ho mai preso. A febbraio ho fatto tutti i relativi controlli: le analisi del sangue, con markers annessi, ho fatto un ecogrofia pelvica, ecografia al seno, ecografia ai linfonodi inguinali e del collo, tutto nella norma!! Nell'ecogrofia della tiroide risultava un piccolo nodulo ma beningno, TSH, FT3, FT4, nella norma, gli anticorpi aumentati...quindi una tiroidite di hasminoto che l'endocrinologo mi sta curando per adesso con il selenio, a settembre dovrei rifare il controllo. Alcune volte ho inappetenza altre volte mangio perchè la gente mi dice che sono magra rispetto a prima ed io cado nel baratro. Penso a cose terribili...non voglio nemmeno scriverle. La sensazione che avverto è come se il cibo che ingerisco venisse immediatamente bruciato dal metabolismo, soprattutto nelle giornate in cui penso al mio ex compagno o mi trovo a parlare semplicemente di lui!! La mia domanda è: può un forte stress causare tutto questo? Può lo stress accellerare il metabolismo? Dovrei fare altri accertamenti?
Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Perdere 12 kg in meno di un anno senza particolari restrizioni dietetiche denota certamente uno stato di sofferenza. Se questa sofferenza sia una sofferenza "del corpo" o "dell'anima" sta ad un buon medico capirlo e gestirlo. Ho scritto corpo ed anima tra virgolette perchè le due entità sono strettamente correlate tra loro ma prima di attribuire la responsabilità a problematiche psicologice sarà opportuno escludere la possibile natura organica fenomeno. Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la risposta prof.Granata.
Premetto nel dirle che gli esami li ho effettuati nel mese di febbraio 2017 e non è risultato nulla di patologico. Da febbraio ho cercato di monitorare il mio peso e dal 5 aprile ad oggi rimane lo stesso, alcune volete con 500/600 gr in più. Adesso infatti sono molto più tranquilla e sembra che il peso non ne risenta.