Utente 107XXX
Buongiorno , vorrei chiedervi un parere in merito alla mia situazione .
Ho 40 anni e 25 anni fa mi è stato estratto un incisivo dell' arcata superiore( il 22), mi è stato messo un ponte limando i 3 incisivi rimanenti .Ho portato questo ponte per 24 anni ma ultimamente ho deciso di toglierlo . Mi è stato proposto di fare un impianto ma il problema è la mancanza, anche se parziale, di osso così mi è stato proposto di fare un innesto con osso autologo .Sono terrorizzata all' idea di fare questo intervento anche se mi è stato detto che non prelevereanno grandi quantità di osso . Ho anche paura di un eventuale fallimento a lungo termine .In alternativa posso solo ritornare al ponte che però sarebbe meno bello esteticamente .
Mi farebbe piacere sentire il vostro parere .
Cordaili saluti
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Francini
24% attività
4% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
in mani esperte ciò che le è stato proposto non dovrebbe presentare particolari problematiche, sia per quanto riguarda l'intervento , sia per quanto riguarda la sua riuscita a lungo termine.
In ogni caso l'innesto più impianto è sicuramente da preferire al rifacimento del ponte.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Salve,il vero problema in un sito così delicato e di alta valenza estetica ,e ' la gestione dei tessuti molli (gengiva per intenderci).
Pertanto va valutata la possibilità ,oltre alla rigenerazione e alla terapia sostitutiva implantare,di poter eseguire tecniche di chirurgia muco-gengivale per poter ottenere la migliore estetica possibile.
Si affidi ad un esperto Parodontologo (che è anche implantologo...)
Buona Serata