Utente 444XXX
Gentili Dottori,

Vi contatto perchè dopo svariati consulti mi ritrovo praticamente al punto di partenza.
Brevemente: mi sono rivolto al dentista in seguito ad un ascesso proveniente da un molare precedentemente incapsulato. Il dentista dopo aver fatto delle lastre mi ha consigliato di rivolgermi ad uno specialista per valutare se il dente andasse estratto o se considerare la possibilità di fare una nuova cura canalare. Lo specialista dopo l'ennesima lastra in cui l'ascesso era ancora presente mi disse che era necessario estrarre non solo il molare ma anche il premolare che effettivamente risulta essere compromesso ma che ritenevo possibile salvare con una capsula.
Non essendo completamento convinto sul da farsi e vivendo alll'estero ho inviato le lastre al mio dentista di fiducia in Italia che mi ha confermato la necessità di estrarre il molare ma ha altresì detto che il premolare può essere salvato con una capsula.
Dopo alcuni mesi in cui per diversi motivi non ho effettuato ancora l'estrazione con relativo impianto ho deciso recentemente di contattare un altro studio dentistico che dopo aver effettuato un ulteriore lastra (l'ascesso non era più presente) mi ha confermato la necessita di estrarre entrambi i denti (molare e pre-molare) e di procedere con due impianti. A questo punto ho nuovamente contattato il mio dentista in Italia fornendogli le nuove lastre per avere un parere definitivo. Ecco la sorpresa: secondo lui anche il dente incapsulato per il quale in un primo tempo aveva previsto l'estrazione può essere salvato in quanto l'ascesso siè ridotto e secondo lui si evidenzia dalla lastrabun canale che non è stato trattato.
A questo punto sono veramente confuso sul da farsi e chiedo cortesemente un parere.
Allego una foto dell'ultima lastra. La parte in questione è l'arcata superiore sinistra. (a destra in foto).

Grazie.

Cordiali saluti.
Eugenio

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Gentile utente tra i vari pareri e consulti sulla necessità o meno di avulsione degli elementi dentari,non è chiaro se trattasi di ascesso o granuloma a carico del molare,non è chiaro come possa essersi "ridotto " l'ascesso senza alcun intervento endodontico e cosa sia successo al premolare "che poteva essere salvato con una capsula" ( era devitalizzato,si era fratturato?)......
Poi quando termina dicendo : " ecco la sorpresa secondo lui anche il dente incapsulato poteva essere salvato...." si riferisce sempre al molare di cui sopra?
Dovrebbe essere più chiaro,ma ciò nonostante il consiglio è quello di rivolgersi ad uno specialista in ENDODONZIA per tentare un ritrattamento canalare.
Poi in caso di insuccesso,optare per l'avulsione.
Cordialita '
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 444XXX

Gentile Dr De Socio, mi scuso per non essere stato chiaro nella spiegazione. Trattavasi di ascesso che é stato bucato dal dentista durante la visita e si é svuotato in seguito con fuoriscita di pus. Il premolare invece si era fratturato anni fa a seguito di numerose cure ed era stato ricostruito quasi interamente.
Il dente incapsulato al quale facevo riferimento é sempre il molare di cui sopra. Essendomi gia rivolto ad uno specialista in endodonzia senza ottenere conferme gradirei la possibilita di inviarle l ultima lastra per un suo parere.

Cordialmente.

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Può trovare l'indirizzo mail cliccando sul mio profilo MI+
Buona Giornata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Gentile utente, chiaramente è confuso, da una sola Rx a distanza si possono fare solo supposizioni e questo vale molto poco. Tentar di salvare un dente ê quasi sempre possibile, ma poi dobbiamo anche accontentarsi di quello che può durare, lei è disposto di sottoporsi a cure con il rischio dopo un mese di perdere tutto? Se fosse così avverta i curanti stranieri e vedrâ anche la loro disponibilità alla conservazione.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#5] dopo  
Utente 444XXX

@ Dr Ruffoni, la ringrazio per il consiglio.

@ Dr De Socio, le ho inviato la lastra al suo indirizzo personale come concordato.

Cordialmente.

[#6] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Non vedo lastre al mio indirizzo mail,riprovi.
Grazie
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia