Utente 897XXX

Salve, ho rincominciato da qualche mese a suonare la chitarra e da qualche mese ho notato che dopo l' esercizio ( mai più di un'ora) avverto un dolore con apice in corrispondenza della nocca del dito indice ma che qualche volta coinvolge anche il dorso della mano. Temo che sia un principio di tendinite perché appare dopo l'esercizio e anche a riposo durante la giornata e si presenta con fitte pungenti, per fortuna di modesta entità. Poiché ho sentito che il rischio c'è e vari anni fa ho sofferto di epicondilite so la tendinite che tipo di problema costituisce e vorrei evitarlo. Ho sentito che suggeriscono di fare stretching prima del lavoro e rilassare poi la parte. Fermo restando di verificare la corretta postura, ho pensato di diminuire la frequenza degli esercizi e poi ho sentito che può essere utile fare dei bagni caldi e freddi alternati all'arto per vascolarizzate la parte. Secondo voi può aiutare? Se si vorrei sapere con che frequenza farli è la durata. Grazie per i vs consigli.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Marina Faccio
24% attività
8% attualità
0% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2017
Buongiorno,
i problemi muscolo-tendinei nei chitarristi sono frequenti. Le cause possono essere diverse tra cui posture errate, gesti sbagliati, allungamento dei tendini estensori per sovraccarico dei muscoli flessori dell’avambraccio (molto utilizzati dai chitarristi), con conseguente alterato bilancio muscolare, lassità articolari ecc. Per prevenire il problema le consiglio innanzitutto un’adeguata impostazione posturale oltre ad esercizi specifici di riscaldamento prima dell’esecuzione e di rilassamento al termine e di un buon bilanciamento muscolare, soprattutto a livello dei muscoli dell’avambraccio. Inoltre la sessione di esecuzione dovrebbe essere scandita da adeguati periodi di pausa. Più che di riposo assoluto, la terapia per un problema muscolo - tendineo di un musicista, si base sul riposo relativo, vale a dire un incremento graduale del tempo di pratica. E’ importante focalizzare l’attenzione non solo alla regione dolorosa della mano, ma all’arto superiore in toto, oltre al tono di postura. Gli esercizi vanno eseguiti sempre senza mai arrivare al dolore.
Saluti.
[#2] dopo  
Utente 897XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la risposta, Le vorrei aggiungere che mentre mi esercito non avverto dolore bensì dopo e nei giorni seguenti anche se salto il mio esercizio quotidiano. Adesso sto cercando di stare particolarmente attento oltre alla corretta postura anche ad effettuare gli esercizi rilassato anche se non è facile. Può essere di aiuto fare delle pause di qualche minuto durante gli esercizi oltre all' incremento graduale del tempo totale da dedicare che mi suggeriva?
Grazie.
[#3] dopo  
Dr.ssa Marina Faccio
24% attività
8% attualità
0% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2017
Come le ho suggerito è sicuramente d'aiuto, oltre agli esercizi, scandire l'esecuzione con momenti di pausa, durante i quali le suggerisco esercizi di stretching, fermandosi quando avverte dolore.
Saluti e buona pratica!