Utente 453XXX
Gentilissimi dottori,
Vi ringrazio anticipatamente per la gentile attenzione che vorrete dare alla mia richiesta.
In seguito ad alcuni controlli di routine, a mio padre ( età 80 anni ) è stato diagnosticato quanto di seguito riportato:
"Grossolana formazione aneurismatica all'origine dell'arteria toracica interna destra, a pareti irregolarmente calcifiche e in gran parte trombizzato, irregolarmente ovoidale (diametri max circa mm 45-50 x 35-40 x 45-50); all'emergenza dalla suddetta sacca calcifica l'arteria toracica interna continua a presentare per tutto il suo decorso visualizzato irregolare dilataziona aneurismatica con più contenuti focali fenomeni trombotici marginali e qualche focus calcifico parietale; ne risulta un decorso piuttosto tortuoso e convoluto.
La grossolana sacca aneurismatica calcifica soggiace tra l'arteria succlavia e l'arteria carotide comune che lo circonda dapprima inferiormente quindi sul versante anteromediale.
Sono presenti nel mediastino anteriore e nel parenchima polmonare contiguo alcune immagini vasali convolute ed ectasiche, con contenuti fenomeni di atelettasia polmonare locoregionale, dando l'impressione di un quadro di possibile anomalia vasale complessa.
L'aorta ascendente presenta un diametro di 47 mm. Lo studio dei vasi epiaortici al collo, pur parassitato parzialmente da immagini venose, non pare evidenziare stenosi significative.
Ipoplasia del tratto A1 dell'arteria cerebrale anteriore destra."
I medici che attualmente lo hanno in cura ci danno indicazioni per un intervento chirurgico urgente per il trattamento della sua situazione arteriosa.
Chiedo cortesemente un Vs gentile parere in merito.
Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Un diametro di 45 mm dell'arteria toracica interna dx è importante. Immagino che la decisione chirurgica sia corretta e presa di comune accordo tra chirurghi vascolari e cardiochirurghi.

GI