Utente 318XXX
buongiorno,
sono in gravidanza 28+4 , ho un bimbo di due anni cardiopatico con sindrome di shone, gli è stato ricostruito tutto l'arco aortico, e una vena polmonare, a seguito dell'intervento ha avuro idrocefalo ostruttivo ed ha una derivazione ventricolo-peritoneale, ora sta sotto controllo. Premetto che nessuno in famiglia soffre o ha avuto cardiopatie congenite. ora questa nuova gravidanza perfetta, senza problemi, amiocentesi regolare, tranlucenza 2.0, morfologica perfetta. Ho fatto l'ecocardio e mi hanno detto lieve preponderanza dell'arteria polmonare sull'aorta fetale, mi hanno detto che le dimensioni sono nei limiti e che non devono aumentare altrimenti ci sarebbero conseguenze. Io vorrei sapere che cosa può succedere nella peggiore delle ipotesi perchè ho già un bimbo piccolo e vorrei essere pronta a tutto. Grazie a chi mi saprà aiutare

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci

32% attività
4% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
E' molto difficile poterle dare una risposta.

Mi pare di capire che le dimensioni dell'arteria polmonare siano comunque ai limiti superiori e questo fa presupporre che ci possa essere un decorso regolare.

Si affidi a chi la sta seguendo.

GI
Per visite Ospedale San Raffaele:

https://www.clickdoc.it/prenota-visita/34600/giuseppe-iaci-cardiochirurgo

[#2] dopo  
Utente 318XXX

Si certo volevo solo sapere che tipo di conseguenze potrebbe portare nell'eventualità che l'arteria polmonare continui a cresce superando i limiti