alvo  
 
Utente 452XXX
Buongiorno dottori,
Sono una ragazza di 25 anni, non fumatrice e non bevitrice. Non ho patologie e non prendo farmaci se non Di-base da 50.000 ogni 2 settimane dal 2015 quando mi è stata ritrovata un insufficienza di Vit. D.
Negli ultimi 7-8 mesi sono dimagrita di parecchi chili in maniera assolutamente involontaria. Mangio come sempre e anche un po di più del solito, non ho calo dell'appetito e non faccio attività fisica. Sono passata da 59 a 51 kg, con astenia e stanchezza. No disturbi dell'alvo. Sono ipotesa (da sempre) e spesso ho capogiri.
Ho fatto vari esami (emocromo con formula, ferro e ferritina, glucosio, emoglobina glicata, gamma-gt, elettroforesi sieroproteica, PCR, TSH, FT4, anticorpi anti tireoglobulina e perossidasi, Vit. D, ACTH, PRL, LH, FSH, cortisolemia)
Gli anticorpi tiroidei sono stati dosati in seguito al riscontro di un valore leggermente innalzato del TSH ( con FT4 normale) e sono risultati negativi. Il valore TSH era 4.5. Eco tiroide negativa.
Apparte questo dato tutti i precedenti citati sono risultati negativi.
Potrebbe essere tutto dovuto solo allo stress universitario (tra l'altro a cui sono abituata da anni)? Ci sono altri esami che dovrei/potrei fare? La situazione sta iniziando a preoccuparmi. Vi ringrazio
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signorina,
un dimagramento non giustificato è sempre meritevole di essere approfondito oltre che con esami ematochimici con una visita clinica che ovviamente noi non possiamo farle.
La negatività anamnestica degli esami eseguiti è tranquillizzante ma ciò non significa che lei non debba essere valutata da un clinico.
Il mio consiglio è di rivolgersi ad un Internista con grande esperienza e che eserciti questa branca della Medicina per passione oltre che per lavoro.
Il Collega potrà rassicurarla sulla insussistenza di patologie, programmarle un iter diagnostico più approfondito: insomma aiutarla a trovare il bandolo di questa matassa.
Di più per via telematica non possiamo fare e di ciò ci dispiaciamo molto.
Se vorràmi faccia sapere come evolverà la situazione.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.