Utente 116XXX
Salve, purtroppo è da tempo che penso di avere un'arteria dorsale del pene in parte compromessa, mi spiego meglio..a causa di un possibile trauma ne riscontro con le mani in fase di erezione una ridotta pulsatilita' ed è un po' ridotta di diametro essendo a zig-zag. L'ecodoppler che i medici mi hanno eseguito risultato nella norma (è proprio da quel momento che mi sono reso conto di questa situazione). Nella vostra esperienza, se le arterie cavernose sono nella norma e anche l'altra arteria dorsale, è possibile che questa cosina mi causi un deficit erettile di riempimento con conseguente fuga venosa? Ho gia' fatto numerosi indagini e non tornero' dal medico prima di molti mesi, vorrei solo un'opinione personale. grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

a mio parere non esistono compromissioni parziali delle arterie dorsali.Se anche , ipoteticamente, fosse possibile non ne dovrebbe derivare un quadro di deficit erettile
Cari saluti
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
se ho capito bene...Lei con le mani avverte una ridotta pulsatilità dell'arteria dorsale del pene che invece l'esame ecodoppler giudica normo pulsante? Come fa a dire che l'arteria è ridotta di diametro?
Le cose sono due: o Lei ha le mani più sensibili di un apparecchio Doppler, o l'apparecchio Doppler con cui è stato eseguito l'esame era mal funzionante.
Lascio a Lei la risposta.
In ogno caso, non basta una lesione monolaterale dell'arteria dorsale del pene per avere disfunzione erettile. E poi che c'entra la "fuga venosa"?.
Questa è la mia opinione.
Un affettuoso augurio e un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO.
[#3] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Lettore, forse non ho ben capito io ma sembra che lei riesca a vedere a occhio nudo l'arteria dorsale del pene visto che la descrive a "zig-zag". Cio che può vedere ad occhio nudo sul suo pene è la "vena" dorsale superficiale (la piu grossa bluastra che passa proprio nel mezzo del dorso) e tutta una serie di altre "vene" più o meno grandi appena sottocute. Le arterie dorsali sono profonde e visualizzabili solo con ecocolordoppler e dopo farmacoiniezione.
Io credo che, vista la sua età, sia molto ma molto improbabile che abbia un problema di tipo organico alla base del suo deficit erettivo. Mai escludere perciò possibili implicazioni psicologiche come causa e mantenimento di tutte queste sensazioni.

Un caro saluto
Dott. Benaglia