Utente 457XXX
Buongiorno sono un ragazzo di 32 anni, da 4/5 mesi ho avuto episodi di forti dolori al petto, dietro lo sterno, la sera dopo cena. Ho fatto esami del sangue tutto ok... il gastroenterologo mi ha visitato e mi ha dato esopral la mattina, neocarvi prima dei pasti e gaviscon dopo pasti.
Sono risultato positivo a helicobacter pylori per cui anche doppio antibiotico per 14 gg.
Ho finito la cura non appena sto staccato il sintomo è ritornato, da un mese circa anche dolori sotto la scapola destra che con antinfiammatori passano e sistematicamente vengono di nuovo. Essendo un po' ipocondriaco ho paura per qualcosa di più di una ernia istale per come sospetto il medico. Non ho reflusso, non ho acidità solo dolore al petto e sensazione che tutto si blocchi all'altezza dello sterno. Un consiglio per favore grazieeeeeee
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
è strano che un Gastroenterologo serio faccia diagnosi di MRGE di tipo clinico e non endoscopico.
La diagnosi di MRGE è UNA DIAGNOSI ENDOSCOPICA!
Perciò cambi gastroenterologo e possibilmente faccia una gastroscopia.
Dia notizie se vorrà.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Innanzitutto grazie della tempestiva risposta Dott. Caldarola, anche io pensavo di fare gastroscopia per diagnosticare qualcosa ma il dottore allora mi ha fermato dicendomi che fosse l'ultimo step da effettuare e che in ogni caso la cura per ernia iatale non sarebbe cambiata.
Domani mattina intanto vado ad effettuare una ecografia addome completo giusto per iniziare .
Per ultimo le chiedo se secondo lei i dolori sotto la scapola destra possono in qualche modo essere collegati ai fastidi di cui le ho parlato. È un dolore non sempre continuo e che smette completamente con la somministrazione di un antinfiammatorio... dopo l'effetto ricompare. Grazie
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
talvolta un dolore colecistico può irradiarsi alla scapola dx.
Per cui vada a fare la Ecografia a digiuno sicchè si possa vedere bene la colecisti.
Che la gastroscopia sia l'ultima spiaggia è una stupidaggine (e sono costretto a mantenere un linguaggio politically correct) che dovrebbe, se fosse possibile, fare ritirare la laurea al suo medico.
La EGDS è la prima indagine che si deve fare: qualunque patologia esofagea, gastrica e duodenale più precocemente venga individuata più facilmente è curabile.
Esattamente l'opposto di quanto afferma il suo medico.
Cambi medico.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille... osserverò di certo il suo consiglio. Buona serata
[#5] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Buonasera Dottore, volevo informarla che l'ecografia all'addome non ha riscontrato nulla di preoccupante. Sono ritornato dal gastroenterologo per fare il test del respiro per capire se il batterio era andato via.
In quell'occasione ho insistito particolarmente per aver fatta la gastroscopia ma lui continua a dire che avendo risposto bene alla precedentemente cura non occorre sottoporsi all'esame.
Sto cercando un altro medico gastroenterologo nella provincia di Palermo in quanto a trapani gli studi privati non sono attrezzati con le nuove norme e in ospedale ci sono 10 mesi di attesa. Se Lei conosce qualcuno....ad ogni modo può essere il dolore sottoscapolare dx sintomo di una ulcera gastrica che si sta formando o è già presente? Grazie
[#6] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
penso proprio di no.
In ogni caso dica al Gastroenterologo che non esiste solo la infezione da H.P. come causa di una gastrite cronica e non esiste solo la gastrite come patologia non maligna dello stomaco. A a motivo della sua specializzazione dovrebbe ben saperlo.
Mi spiace molto ma non conosco nessuno in Sicilia da indicarle.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.