Utente 332XXX
SONO STATO DA DIVERSI UROLOGI ED TUTTI MI HANNO DETTO CHE LA PROSTATITE NON CREA IMPOTENZA, A CREARE IMPOTENZA E' UN MECCANISMO PSICOLOGICO DERIVANTE DAL DOLORE CHE LA STESSA PATOLOGIA PROVOCA...
SUCCESSIVAMENTE HO POSTO LA STESSA DOMANDA SU MEDICITALIA ED HO AVUTO DUE RISPOSTE DIVERSE: UNA DAL DOTT.BERETTA
CHE CONFERMA QUESTA VERSIONE
http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=49258
ED UNA DAL DOTT. POZZA CHE LA SMENTISCE
http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=52599
CHI HA RAGIONE TRA I DUE? E' POSSBILE CHE CI SIANO DUE VERSIONI DIVERSE?
DOVE STA' LA VERITA? SPERO DI AVERE UNA RISPOSTA ESAURIENTE E SINCERA. DISTINTI SALUTI.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il problema non e' prostatite si,prostatite no ma,piuttosto curarla se effettivamente e' presente.Personalmente ritengo che tutte le patologie che interessano il piano pelvico/perineale/perianale (prostatite, emorroidi, sciatalgie etc.) incidano,in diversa misura,sulla padronanza della funzione sessuale,e,quindi,vadano curate co attenzione.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Vincenzo Petrosino
28% attività
4% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2001
Le prostatiti in genere colpiscono spesso uomini e ragazzi in piena attività sessuale, indubbiamente i fastidi e i problemi tendono a far diminuire l'attività sessuale.
Nelle fasi acute della prostatite è anche buona regola interrompere i rapporti sessuali, ma nelle prosatiti croniche ( che rappresentano le patologie che spesso vengono all'osservazione del medico ) bisognerebbe incentivare i sani rapporti sessuali,evitare il coito interrotto e la masturbazione. La prostata sembra beneficiare nelle prostatiti croniche di una eiaculazione corretta e indubbiamente ha funzione decongestionante sulla ghiandola.

Il consiglio è quello di mantenere sempre un attività sessuale nelle verie forme di prostatite e anche nelle ipb.

Ritengo che 2-3 rapporti settimanali possano apportare benefici piuttosto che l'astinenza.