Utente 460XXX
Buongiorno,
a seguito di gonfiore alle caviglie (molto più evidente nella sx) e lieve dolore persistente sempre nella zona posteriore del tallone e caviglia sx ho effettuato Eco-color-doppler venoso di cui allego l'esito.


Bilateralmente pervi l'asse venoso profondo, esplorato fino a livello della caviglia e continente, e le vene gemellari.
Sia a dx che a sn continenti alla compressione e alla manovra di Valsalva la crosse femoro-safenica e la vena grande safena.
Continente la crosse popliteo-safenica dx, a sn continente la crosse popliteo-safenica ma ectasia della vena poplitea con scarico in vena tributaria a sua volta refluente in vena gemellare.


Mi è stato riferito che la condizione è cronica, quindi non devo aspettarmi miglioramenti, e per aiutare momentaneamente la situazione mi è stato suggerito di portare gambaletto elastico.

Attualmente provo tensione nella zona della caviglia sx e un dolore molto lieve ma continuamente presente, che varia leggermente di giorno in giorno (probabilmente a seconda delle attività che ho svolto) da un fastidio quasi inesistente ad un dolore un po' più intenso.
Mi è capitato di sbattere accidentalmente e in modo leggerissimo la zona tallone-sopra caviglia sx e il dolore sentito è stato molto acuto anche se sparito in pochi secondi. L'urto era talmente leggero che se fosse avvenuto in un'altra zona della gamba non avrebbe procurato alcun fastidio.

Dato che per lavoro mi capita spesso di sollecitare la caviglia sinistra, posso fare qualcosa per diminuire la tensione e il dolore o evitare che la situazione peggiori? Tipo ghiaccio, pomate, atteggiamenti durante la giornata, alimentazione...

Grazie per i vostri consigli.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
le prescrizioni a distanza sono proibite per legge e per le regole del sito.
L'uso di gambaletti elastici è un ottimo rimedio, purché la scelta del modello e livello di compressione siano identificati con attenzione da uno specialista.
Le accludo un articolo sull'argomento:

http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-vascolare-e-angiologia/198-calze-elastiche.html
[#2] dopo  
Utente 460XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio dr. Piscitelli. Chiedo scusa se ponendo le mie domande ho violato qualche regola, ma non era mia intenzione.

La calza mi è stata consigliata da uno specialista che ha specificato tutte le caratteristiche, perciò al momento utilizzo quella sperando che la situazione non peggiori.