Utente 927XXX
Salve,
vi ringrazio anticipatamente per le eventuali risposto. Ho trovato più richieste di consulto sull'argomento, ma volevo avere delle risposte più precise in merito, e quindi vi disturbo nuovamente.
Ieri, per la prima volta, ho subito una parziale rottura del frenulo del pene; riporta come un taglio sulla parte alta, dal quale subito è uscito sangue. In qualche minuto, ha smesso di sanguinare, e non provacava ne fastidio ne dolore. Ho pensato che un pò di tempo di riposo avrebbe risolto il problema. Questa mattina invece ho un fastidio continuo, e anche solo nello scoprire il glande senza alcuna pressione ulteriore, provoca dolore, e dal taglio, esce del sangue (poco, quasi nulla).
Ho letto qui sul sito che si consiglia la visita da un medico, è strettamente necessaria? Non poso risolvere con qualche pomata?
Ho letto anche che alla parziale rottura, deve per forza seguire quella totale inferta ovviamente a un medico, altrimenti quella parziale non si riemarginerà mai. E' veramente così?in questo caso dovrei per forza andare da un medico quindi...E' un operazione eseguibile in uno studio medico, o dovrò andare in ospedale?
Se potete rispondere a queste mie domande, vi ringrazio.
Un Saluto.
Marco

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mauro Seveso
36% attività
12% attualità
16% socialità
CASTELLANZA (VA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore,
la rottura spontanea del frenulo richiede sempre una valutazione specialistica urologica anche per escludere la necessità di una circoncisione.
L'intervento di frenulotomia e frenuloplastica è eseguibile ambulatorialmente in anestesia locale con tempi di recupero veloci
Cordiali saluti