Utente 225XXX
Salve, ho 37 anni circa un mese fa ho avuto un infortunio sul lavoro aprendo un cassetto torgendomi in maniera brusca il dito medio della mano. Ho accusato subito un forte dolore. Ho messo il ghiaccio pensando di essermi solo slogata il dito non ho avuto altri accorgimenti. Il giorno seguente era appena gonfio e continuavo a sentir e il dolore ma ho resistito. Dopo tutto questo tempo continuo a sentire dolore e la mattina il dito continua ad essere gonfio ma più che altro ho iniziato a notare un rigonfiamento in prossimità della falange duro. Stamani mi sono recata dal mio medico che vedendolo ha parlato di sublussazione. Mi ha consigliato un ciclo di 5 gg di antidolifici. Lui mi ha detto che ormai l osso rimarrà così ma che piano piano avrò riuscirò a svolgere il mio lavoro senza dolore.
Vi chiedo sarà possibile? O dovrò ricorrere ad un intervento per rimettere in asse il dito? Grazie infinite dell' attenzione
[#1] dopo  
Dr.ssa Marina Faccio
24% attività
16% attualità
0% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2017
Buonasera,
le consiglio di eseguire una radiografia del dito e di recarsi da uno specialista della mano che in seguito all'esame clinico valuterà se saranno necessarie altre indagini strumentali per giungere ad una corretta diagnosi.
Saluti