Utente 653XXX
Salve ho 22 anni, mi rivolgo a voi in seguito a due sintomi che mi fanno molto preoccupare. da 3 anni (dal 2005) costantemente,notte e giorno avverto il battito del mio cuore a riposo,senza particolari sforzi,avverto le pulsazioni ovunque, sulla pancia che si muove pulsando, nelle orecchie molto chiaramente di sera sul cuscino(vorrei un parere specifico su questo acufene costante) ,gola, mettendo a contatto due parti del corpo. sento le pulsazioni chiaramente;Generalmente avviene sempre ma la sera tardi e il pomeriggio dopo mangiato è più marcato;Preciso che il battito è regolare,non ho tachicardie, e pressione buona. è talmente forte avvolte che mi addormento con difficoltà. Il secondo sintomo (che ho da febbraio 2008) è un suono che avverto chiaramente quando il cuore è affatticato da uno sforzo e faccio una grande inspirazione, come fosse un click di un orologio sincronizzato col battito cardiaco nella parte toracica o addominale che piano piano sparisce quando espiro,è un suono che riescono a sentirlo anche le persone vicino a me se cè silenzio; ma ovviamente nono sono mai riuscito a farlo sentire al medico perchè mi devo trovare in una fase affannosa e nonostante mi abbiano visitato all ascultazione era tutto ok. Ho fatto di recente un holter24, un ecocardiogramma e elettrocardiogramma a riposo e sottosforzo dove è risultato un lieve prolasso e un minimo rigurgito ed una frazione di eiezone EF del 60% (che leggo in giro dovrebbe essere sopra il 70% ma il cardiologo non mi ha detto nulla al riguardo) per la quale vorrei un vostro parere,anche tuttavia dicono nulla che giustifica questi sintomi. Soffro di ipotirodismo che curo con eutirox 50 mg da aprile 2005 scoperto in seguito ad analisi effettuata proprio per la comparsa di cardipalmo costante e dolori al torace. ma i sintomi sono antecendenti all assunzione di eutirox. Inoltre avvolte ho exstrasistole (avverto un salto del battito),aritmie (2 battiti molto vicini e poi regolari), avvolte fitte e dolori al torace, avvolte costanti avvolte ad intermittenza, saltuariamente mal di testa particolari al volto,a ridosso del naso come se avvennise una compressione. Sono molto preoccupato perchè gli esami non rivelano la natura di questi problemi e non riesco a non pensarci, temo qualcosa sia passato inosservato per non poter giustificare dei sintomi tanto evidenti. Ho bisogno di risolvere questi 2 problemi seriamente, ho sentito troppe diagnosi affrettate legate all ansia che non ritengo di avere eccessivamente e medici che hanno sottovalutato in quanto dopo 3 anni sto ancora combattendo con questo problema.Anche se ho elencato molte cose per farvi un quadro generale,la prego di rispondermi a tutte.
Grazie cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la percezione del proprio battito cardiaco richiede attenzione e una maggiore sensibilità verso le diverse parti corporee ove per la vicinanza di grandi arterie o vene è più facile reperirlo (al collo e "nelle orecchie" per la presenza delle carotidi e giugulari, a livello addominale e inguinale per la presenza dell'aorta, nonchè a livello dei polsi). Trattasi di fenomeni normali, che non debbono essere vissuti con ansia, in quanto del tutto privi di un substrato patologico, così come ampiamente dimostrato dagli esami cui si è sottoposto.
La presenza delle extrasistoli, anch'esse benigne, in base al responso dell'esame Holter, potrebbero in parte ridursi con determinate accortenze (non effettuare lauti pasti seguiti da riposo a letto, non fumare, non bere bevande eccitanti a base di cola, teina, caffeina). Il quadro globale, mi sembra comunque dominato da uno stato ansioso, che deve cercare di dominare. Cerchi perciò di svagarsi, di dedicarsi a qualche hobbies, sport, ecc....magari sarà questa la migliore cura.
Cordialmente