nervo  
 
Utente 932XXX
Salve mio padre (75 anni) e` affetto da tumore al cervello da marzo e la sua autonomia e` oramai molto limitata. Inoltre non vede bene perche` per operarlo gli hanno dovuto ledere il nervo ottico. Abbiamo fatto domanda per l'invalidita` civile e l'accompagnamento ma oggi abbiamo ricevuto questa risposta:
INVALIDO ULTRA65ENNE CON NECESSITA DI ASSISTENZA CONTINUA NON ESSENDO IN GRADO DI COMPIERE GLI ATTI QUOTIDIANI DELLA VITA.

Ma poi sotto ci dice che "NON POSSIEDE ALCUN REQUISITO TRA QUELLI DI CUI ALL'ART 4 D.L. 9 FEBBRAIO 2012 N.5"

Ho controllato i requisiti e mio padre ha sicuramente
********************
1) VERBALI DI INVALIDITÀ CIVILE
Affetti da handicap psichico o mentale di gravità tale da avere determinato il riconoscimento dell'indennità di accompagnamento (articolo 30, comma 7, legge 23 dicembre 2000, n. 388).
2) Ipovedenti medio-gravi (articolo 5, legge 138/2001) / Ipovedenti lievi (articolo 6, legge 138/2001).

e
VERBALI DI HANDICAP
Portatori di handicap con ridotte o impedite capacità motorie permanenti (articolo 8, legge 27 dicembre 1997, n. 449).
******************

Mi sembra di capire dalle risposte che ho letto che ci sia stato negato l'assegno di accompagnamento, necessario per pagare qualcuno che se ne occupi. Mi sapreste cortesemente dire se questo e` corretto, come mai sia stato dato tale parere e cosa dobbiamo fare per appellarci ?
Molte grazie
Cordialmente
Giulia
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

non è stato riconosciuto il contrassegno di parcheggio per l'auto.

Non si preoccupi, Le è stato riconosciuta l'indennità di accompagnamento.

Cordiali saluti