ernia  
 
Utente 473XXX
Buongiorno ho 36 anni
ieri sera mi sono accorto di avere 2 piccole protuberanze inguinali
oggi sono andato al pronto soccorso e mi hanno
diagnostica punta d'ernia ernia inguinale sinistra e sospetta a destra non complicate.
Per altro gia da ieri sera avvertivo un leggero fastidio in zona sovrapubica che ho tuttora.

Purtroppo in questi mesi ero dimagrito 6 kg, mi chiedevo se il dimagrimento ha favorito la
fuoriuscita dell'ernia? Purtroppo ho preso dei farmaci per la pressione ma
ero in sovraddosaggio ero diventato astenico mangiavo meno
poi un po la dieta per l'ipertensione
ero gia magro pesavo 63 kg per 180 ora sono 57 kg

Volevo chiedervi anche, se adesso l'unica possibilità è l'intervento
ho letto su internet che può peggiorare...
mi chiedevo quanto tempo posso aspettare prima di operarmi
se posso usare delle fasce contenitive

e se posso fare sport se posso alzare pesi
insomma che vita devo fare adesso?
contando che lavoro nelle case di riposo e
sforzi fisici se ne fanno, anche se era un paio di mesi che non lavoravo.

Vi ringrazio per eventuali risposte!
[#1] dopo  
Dr. Stefano Enrico
24% attività
16% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2005
Purtroppo nel maschio la zona inguinale è una zona di debolezza intrinseca della parete, attraverso cui può formarsi l'ernia..
Una volta che il cedimento è avvenuto, l'unica soluzione è quella chirurgica. Specialmente in un paziente giovane, è impensabile ricorrere a fasce, mutande e mezzi di contenzione a vita!!!
L'intervento tradizionale è un'ottima soluzione, pur non essendo esente da possibili fastidi. vedi:
https://www.chirurgo-stefanoenrico.it/articoli/67-ernia-tradizionale-il-dolore-e-la-ripresa-funzionale-dopo-l-intervento.html

Una possibile alternativa è quaella di intervenire per via laparoscopica, con ottimi risultati funzionali, scarso o assente dolore postoperatorio, e ripresa più rapida. Vedi:
https://www.chirurgo-stefanoenrico.it/articoli/62-approccio-laparoscopico-per-il-trattamento-dell-ernia-inguinale.html

A disposizione...
[#2] dopo  
Utente 473XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno Dott. Enrico la ringrazio moltissimo per la sua risposta. Io ho sempre alzato pesi facevo anche addominali ho lavorato nelle case di riposo non mi era mai successo niente. Purtroppo ho avuto questo repentino dimagrimento che credo sia la causa dell'ernia... che ha aggravato la debolezza inguinale di cui lei parla...

Purtroppo l'intervento è l'unica soluzione, ho letto di gravi complicanze legate alla rete che viene posizionata internamente che può inglobare nervi dare dolori con terapie antidolorifiche protratte etc ...
Molti dicono che dipende dal tipo di protesi usata alcuni centri hanno sviluppato delle nuove protesi, lei cosa ne pensa a riguardo?

Secondo lei devo operarmi il prima possibile posso
lavorare correre, fare sforzi adesso prima di operarmi?

il pronto soccorso mi ha detto non faccia sforzi, ma per uno che fa l'operatore socio sanitario è impensabile di non fare sforzi.

La ringrazio!
[#3] dopo  
Dr. Stefano Enrico
24% attività
16% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2005
L'intervento in laparoscopia potrebbe essere la soluzione giusta. A disposizione.