Utente 166XXX
Salve dottori, da poco mi occupo per lavoro di impianti stereo e ieri lavoravo con un cavetto RCA per un progetto. Ho tagliato il cavetto e l'ho scalzato dalla sua guaina isolante. Appena scalzato ho notato che i filiazione di rame erano rivestiti da una finissima polvere bianca che in parte di è dispersa in aria, in parte è finita sulle mie dita. Sul momento non ci ho dato molto peso, ma ragionandoci, e con lo scandalo appena uscito della Olivetti, mi è venuto il dubbio che possa trattarsi di polvere di amianto. Ho letto su internet che succede spesso che si utilizzi del talco per far scivolare meglio il rame nella guaina isolante e che questo talco potrebbe contenere amianto. Cosa ne pensate? Come devo comportarmi adesso? Grazie a tutti e buona giornata
[#1] dopo  
Dr. Domenico Spinoso
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2018
Gent.mo,
In verità il talco per uso industriale può contenere asbesto e quarzo in percentuali anche significative.
Inidipendentemente dall'eventuale rischio cancerogeno del talco, numerosi studi hanno evidenziato come l'esposizione al talco può determinare patologie dell'apparato respiratorio.
Vista l'esiguità della polvere generata dallo scalzamento delle guaine dei cavi al momento mi sento di rassicurarla raccomandandole però, nel prosieguo della sua attività, di adottare semplici misure di prevenzione come l'utilizzo di mascherina monouso (con classe del filtro FFP3) o effettuare le operazioni di scalzamento sotto aspirazione.
Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio dottor Spinoso per le informazioni e per la cordialità. Ho appena comprato una mascherina con filtro FFP3 e mi sto attrezzando per l'aspiratore. Grazie ancora e buona giornata