Utente 978XXX
Egregio Dottore

ho 42 anni, in seguito a 2 episodi di senso di vertigine nelle prime ore del mattino e alla guida dell'auto (verso le h 5,30- 6,00) e talora senso di intorbidimento nel corso della giornata, dopo avere fatto vari ECG (tutti risultati normali) in uno è risultato un ritmo giunzionale a conduzione retrograda. Allora il cardiologo mi ha consigliato di fare un ECG Holter 24 H. Vi informo che uso Lobivon da circa 5 mesi 5 mg (betabloccante) per pressione alta (oggi sotto controllo!).Vi riepilogo i dati risultati:

durata 24:26 min
battiti:94022
Rumore 00-.00-.58

FC med 64bpm
FC min 41 bpm (04.51:00)
FC max 101 bpm (08:52:00)

Conduzione
BRA 7
PAU 505
Più lungo 2.3 s(03:46:29)

Conclusione
Ritmo sinusale costante con frequentissimi episodi di BAV di II grado (periodismi L.W. e BAV 2:1) durante le ore notturne

Potrebbe darmi cortesemente una Sua opinione sui dati forniti.
Quali esami debbo approfondire?
Mi hanno anche consigliato un esame della tiroide e un ecocardio doppler.
Il betabloccante può avere influito sul risultato dell'esame?
C'è la possibilità di migliorare questa situazione?
In attesa di una Sua risposta, La ringrazio anticipatamente. Marco

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, in base al risultato Holter, che evidenzia fasi di rallentamento cardiaco durante le ore notturne, è sicuramente necessario a mio avviso modificare la sua terapia, sostituendo il b-bloccante (che può avere inciso sul risultato Holter) con un altro farmaco non bradicardizzante (ACE-I e/o sartanici ad es.).
Gli esami consigliati sono sicuramente utili e vanno fatti.
Cordialmente,
[#2] dopo  
Utente 978XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dottore,
La ringrazio per la celerità con cui mi ha risposto.
Come anche da Lei consigliato, la terapia con il B- bloccante è stata modificata con 1 compressa di Tareg 80 e 1/2 Zanedip.L'elettrofisiologo mi ha consigliato di ridurre l'attività sportiva (in quanto il BAV di 2°grado con periodismi L.W. è tipico di persone allenate), di sospendere il B-bloccante, in quanto il mio organismo sembra fortemente sensibile a tale farmaco (la frequenza dei battiti cardiaci è passata da circa 75 bpm a 60-65 bpm in poche settimane), di fare una prova da sforzo e, tra 1 mese, rifare l'Holter ECG 24 ore.
Inoltre un consiglio che mi sento di dare, è di fare queste analisi presso gli Ospedali e/o Centri Medici altamente specializzati, in quanto nel risultato del mio Holter (fatto presso un Poliambulatorio) è stato indicato anche un BAV 2:1(un blocco importante!!!) che, per mia fortuna, come riferito dall'elettrofisiologo, è inesistente.
Lei ritiene che ci sono altri esami da fare?
Siccome sembra che il mio cuore durante la fase notturna, in alcune fasi, raggiunge i 28 bpm, non è pericoloso e, quindi, consigliabile assumere qualche farmaco che aumenta i battiti cardiaci ?
I periodismi di Luciani Wenckbach possono essere pericolosi?

Grazie per la Vostra competenza e professionalità che dimostrate a tutti noi.
Marco
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Allo stato bisogna solo attendere vista che la spiccata bradicardia può essere dovuta oltre ad un ipertono vagale, tipico dello sportivo, anche per l'assunzione del farmaco sospeso. E' quindi, giusta, una volta sospeso il farmaco incriminato ed un eccessivo allenamento, l'indicazione a ripetere gli esami a distanza. Sia tranquillo, vedrà che lentamente vi sarà il ripristino regolare del suo battito.
Saluti