Utente 986XXX
buongiorno,
dopo una brutta influenza ed una tosse molto forte, mia madre ha deciso di andare a fare delle lastre, le quali hanno mostrato quello che ad una prima indagine è parsa essere un'infiammazione. Dopo due cicli di antibiotici differenti, le lastre ancora mostravano quella "cosa" al polmone sinistro; pertanto le è stato consigliato di fare una TAC.
L'esito della tac è il seguente ( ne trasmetto stralcio ) :

"l'indagine mostra polmoni a parete con presenza di alterazione morfologica e strutturale che coinvolge parte del parenchima del lobo superiore sinistro dove si apprezza un addensamento a contorni irregolari, con grossolani tralci che si dispongono quasi a raggera fino a raggiungere sia la pleura parieto-viscerale sia la pala superiore della scissura interlobare.
Si osserva solo un minimo incremento di densità nella fase post contrastografica con presenza di distorsione e in alcuni punti di amputazione di alcuni bronchi distrettuali.
L'alterazione ha le seguenti misure : 28 x 27 mm con un'estensione cranio-caudale di circa 3 cm.
Non si apprezzano calcificazioni.
L'ipotesi più verosimile è quella di una lesione in accrescimento espansivo.
Non si apprezzano lesioni sostituive secondarie nè segni di versamento pleurico.
Non si apprezzano altresì franche tumefazioni linfonodali, con presenza di un linfonodo unico intorno al cm in sede precarenale"

La conclusione, poi, era la seguente : l'indagine ha evidenziato alterazioni di tipo focale interessante il segmento apicale del lobo superiore sinistro con alterazioni pseudonodulari a livello del fegato, con le caratteristiche, nella quasi totalità, delle formazioni cistiche ad esclusione di alcune piccole alterazioni di non univoca interpretazione.

Dopo un'ulteriore visita da un pneumologo, che le ha confermato la massa, non ha posto grande rilievo alle alterazioni del fegato e l'ha comunque tranquillizzata, oggi le è stata fatta biopsia e tac completa.
Dovremo pertanto attendere i risultati veri e propri.

Volevo però approfittare della Vs disponibilità per due cose :

- quale altra patologia potrebbe esserci, se escludiamo le neoplasie ?

- dal momento che gli esami del sangue che le hanno consigliato di fare mostrano che i markers tumorali hanno valori nella norma, è possibile escludere che si tratti comunque di neoplasie ?

Grazie in anticipo per la cortese attenzione.
Cordiali saluti.
AB
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Purtroppo non è possibile escluderlo : per tale ragione
è stata fatta la biopsia e la tac.

Ci aggiorni dopo l'esito della biopsia.

Neanche la negatività dei marcatori può escludere nulla

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=39170

Tanti auguri con i più cordiali saluti