Login | Registrati | Recupera password
0/0

Ha eseguito l'ecografia all'addome completo con questo esito

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008

    Ha eseguito l'ecografia all'addome completo con questo esito

    Buongiorno, avrei bisogno di un suo consulto.
    Mia madre ha 61 anni e soffre dei dolori siti sotto il fegato e schiacchiando questa parte,in posizione in piedi, sente come una ciste... Ha eseguito l'ecografia all'addome completo con questo esito:
    indagine tecnicamente limitatissima
    entro i limiti di risoluzione dell'indagine: fegato volumetricamente ingrandito "in toto" con profili sufficientemente regolari ed ecostruttura parenchimale di base sufficientemente regolare con presenza di numerose formazioni cistiche (almeno 9), la più grossa sita in sede para-colecistica di circa 7,5 cm, le altre ubiquitariamente disposte hanno diametro variabile d 1 e 5 cm. sono inoltre evidenziabili tre formazioni iperecogene cercinate grandi rispettivamente 16,7 e 23 mm del tutto tipiche per angiomi. albero vascolare intraepatico regolare.
    Vie biliari intra ed extraepatiche non dilatate.
    Colecisti compressa dalle cisti del IV segmento epatico, apparemente alitiasica.
    Non dilatazioni delle vie biliari intra ed extraepatiche.
    Pancreas visualizzabile, a livello del corpo con ecostruttura regolare senza evidenza di tumefazioni ecodimostrabili e senza dilatazione del Wirsung.
    Milza di volume normale, con struttura regolare, senza segni di congestione venosa all'ilo.
    Reni nella sede abituale, con forma, dimensioni e struttura regolari. Si segnala una cisti corticale al polo superiore del rene sn del diamentro di circa 27mm.
    Non idronefrosi,non calcoli ecovisibili.
    Vescica scarsamente distesa, a contenuto anecogeno omogeneo.
    Lieve ectasia dell'aorta addominale.
    Non liquido libero in addome.
    Chiedo cortesemente una spiegazione di questa ecografia.
    Grazie e buona giornata




  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 2794 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva

    Perfezionato in:
    Chirurgia generale
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2002
    Sono descritte neoformazioni epatiche di diversa natura benigne.
    Il loro significato e la possibile correlazione coi sintomi vanno interpretati dal collega che ha richiesto l' esame e segue personalmente la paziente.Auguri!


    Dottor Andrea Favara
    http://www.andreafavara.it

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008
    La ringrazio per la sua tempestiva risposta, ma le spiego, secondo lei è il caso di fare una colonscopia e/o di recarsi da uno specialista?? visto che l'ecografia le è stata prescritta dal medico di base, grazie



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 2794 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva

    Perfezionato in:
    Chirurgia generale
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2002
    Credo convenga prima rivolgersi al medico di base che eventualmente richiedera' una visita specialistica.


    Dottor Andrea Favara
    http://www.andreafavara.it

  5. #5
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008
    Mi scusi se insisto, ma secondo lei quindi questa ecografia nn è preoccupante?



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 454 Medico specialista in: Radiologia interventistica
    Radiologia

    Perfezionato in:
    Angiologia

    Risponde dal
    2008
    Riguardo all'ecografia, nonostante l'indagine sia stata limitata (da che?? non si sa!!), vi è una decrizione molto accurata delle cisti e degli angiomi, ambedue lesioni assoluamente benigne e che non necessitano di nient'altro che i consigli del suo medico di famiglia.
    Rigardo all'angioma epatico è una lesione assolutamente beigna e molto frequente nel riscontro ecografico occasionale.Anche la cisti è un un riscontro il più delle volte occasionale ad una ecografia di controllo.
    Quindi tranquilla!!
    Al più le consiglio di ripetere l'ecografia fra 6-12 mesi per controllare le dimensioni.
    Ecografia che verra' eseguita in un centro di eccellenza onde evitare di ripeterla altre volte o peggio completare con esami "pesanti" (TC-RM) il più delle volte inutili se l'esame ecografico di base è eseguito con criteri di qualità
    A disposizione



    DR Raffaele Prudenzano
    Resp.Servizio Radiologia Vascolare-Interventistica H. V Fazzi Lecce

Discussioni Simili

  1. Dolore fascia muscolare addome.
    in Chirurgia generale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 13/11/2008, 17:44
  2. Linfonodo sx addome
    in Chirurgia generale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 19/06/2009, 10:50
  3. Addome dx
    in Chirurgia generale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10/07/2009, 10:51
  4. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20/07/2009, 11:40
  5. Dolore addome fianco destro
    in Chirurgia generale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 24/07/2009, 12:06
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,11        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896