Utente 929XXX
Gentili dottori,
il mio problema alle dita delle mani è iniziato diversi anni fa e da allora si ripete periodicamente.
La prima avvisaglia del problema è una sensazione di "contrazione" della pelle, nel senso che ho la sensazione che la mia pelle si sia "ristretta" e non sia in grado di contenere la mia mano. Contemporaneamente sento anche un certo calore sottocutaneo, quasi un bruciore, ma non doloroso. Poco dopo compaiono sui polpastrelli dei puntini scuri, anch'essi sottocutanei ma completamente indolore e privi di un loro spessore (non sono sporgenze o gonfiori, ma solo piccolissime macchioline, distanti qualche millimetro l'una dall'altra). Questi puntini in genere spariscono in poco tempo, ma a distanza di qualche giorno dalla loro comparsa la pelle dei polpastrelli (del pollice in particolare)comincia un processo di desquamazione progressiva, nel senso che la pelle prima si distacca come una pellicina morbida, poi si secca e si indurisce e inizia a spaccarsi sempre nello stesso punto, lo strato di pelle sottostante non ha il tempo di rigenerarsi che subito si crea una nuova spaccatura nello stesso punto della precedente e via dicendo, provocando ferite che possono essere anche dolorose e leggermente sanguinanti. Il contatto con acqua, saponi e polvere aggravano la situazione. Sento un persistente calore "all'interno" del polpastrello, e qualche volta un leggerissimo ma insignicante prurito.
Credevo di aver risolto il problema con una semplice crema a base di glicerina acquistata al supermercato, ma il problema è ricomparso periodicamente. Riesco ad arginare il problema usando continuamente questa crema (glicemille della palmolive), più volte al giorno, in modo da tenere la pelle sempre morbida, ma se smetto anche solo per qualche giorno il problema si ripresenta puntualmente. Uso sempre i guanti per le faccende domestiche e mi cospargo le mani di crema ogni volta che entro in contatto con polvere, acqua, saponi...ormai è diventata una schiavitù e vorrei liberarmene!
Potete aiutarmi almeno a capire di cosa si tratta?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

come spesso asserisco, dietro ad una pulpite dei polpastrelli possono celarsi molteplici condizioni dermatosische e dermatitiche di varia natura: solo la visita dermatologica riuscirà a ben inquadrare e diagnosticare la sua situazione.

cari saluti