Utente 761XXX
Gentili Dottori,
sono di nuovo a chiedere un vostro parere/consiglio.Anche se dovrò essere ripetitivo vi ricordo la mia situazione: una decina di anni fa ho dovuto incapsulare 4 molari uno per ogni arcata superiore ed inferiore, attualmente uno è stato estratto perchè ho perso la capsula e la radice non è stato possibile recuperarla pensavo di sostituirlo a mezzo impianto ma la quantità d'osso viene reputata non sufficiente e alla mia affermazione sulla possibilità di sopperire a tale mancanza mezzo rigenerazione ossea con osso artificiale viene riposto che non offre garanzie e che solamente l'osso prelevato dal corpo umano puo essere idoneo perciò l sua soluzione sarebbe o procedere con un classico ponte oppure per non limare due denti sani impianto con ancoraggio al molare retrostante.Che ne pensate??
Per quanto riguarda gli altri tre uno per il momento non ha problemi, gli altri due sono interessati da granuloma.Su uno di questi Giovedi scorso abbiamo iniziato le cure togliendo la capsula in oro ritrattando i canali non puliti in modo idoneo nel precedente intervento e ricoprendo il tutto con una pasta provvisoria( immagino).Quanto tempo dovrò aspettare per capire se il granuloma è guarito?Durante queste operazioni non dovrebbe essere usata la diga oppure in questi casi risulta scomoda?
L'altro molare è sempre interessato da granuloma di maggiori proporzioni e dalle lastre endorali risulta interessata anche la forca, ci sono buone possibilita di salvare anche questo dente?I tempi di attesa sono più lunghi?..Ho sentito nominare in questo caso anche il termine "frattura", cosa si intende?

Nei giorsi successivi all'intervento è normale accusare rigonfiamenti e dolori non di grossa entità nella zona trattata?Per quanto si protrarranno?

Aggiungo solamente per quanto riguarda l'impianto che quanto detto in precedenza viene affermato da un vostro collega, esperto in implantologia che ha partecipato a diversi convegli e seminari in giro per il mondo come dimostrabile dai numerosi attestati appesi in sala d'aspetto.

Grazie in anticipo per la vostra gradita disponibilità.
[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
L'ancoraggio dente-impianto è preferibile non farlo, e su questo le società scientifiche sono concordi.

La rigenerazione ossea è una tecnica predicibile che uso un centinaio di volte l'anno, e si viene a formare osso di buona qualità, anche se vengono adoperati sostituti sintetici (che fungono da "guida" per la ricrescita del suo osso).
Le tecniche sono varie, senza sostanziali vantaggi dell'una rispetto all'altra.

L'esecuzione del ponte tradizionale comporta una mutilazione irreversibile dei suoi denti, e un aumento sostanzioso del costo delle prestazioni rispetto alla sostituzione con un solo impianto.

Durante il ritrattamento del dente devitalizzato la diga di gomma DEVE ESSERE USATA ASSOLUTAMENTE.
Su questo sono concordi TUTTE le società scientifiche.
Perchè allora non viene usata?

Ho frequentato in oltre vent'anni di carriera diversi corsi di aggiornamento a carattere implantologico.
Gli attestati li tengo tutti in una qualche cartellina nella mia libreria.
Appese sulle pareti ci sono il diploma di laurea e l'attestato di abilitazione, oltre alle foto da me scattate sott'acqua.

Le conclusioni?
Ha tutti gli elementi per trarle da solo.
[#2] dopo  
Utente 761XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dott. Formentelli, l'impressione che mi sono fatto di Lei da questa risposta e da altre che ho potuto leggere è di persona seria, onesta e professionale.Ora deduco che il mio attuale medico curante è un incompetente!Non usa la diga per risparmiare sui costi di esercizio?..Forse per far ritornare le persone a causa di infezioni causate dal non aver adottato tutte le misure d'igiene?..Mi illumini Lei

Quindi mi consiglia sicuramente la rigenerazione ossea?Ci sono buone possibilità di avere un impianto sano e duraturo?

Come mi consiglia di proseguire?

Una curiosita : dopo estrazione di molare superiore i punti messi per suturare possono influire sulla ricrescita ossea?