Utente 100XXX
Ho un figlio quasi diciannovenne che soffre da quasi 3 anni di acne, sul volto e sul dorso.Si è sottoposto a varie cure con pomate ed antibiotici (Tetralysal)che hanno temporaneamente migliorato lo stato della malattia senza però risolverla.Dopo un'interruzione delle cure di circa 6 mesi abbiamo notato un peggioramento della malattia e abbiamo consultato il dermatologo che l'aveva già curato in precedenza. Il medico ha diagnosticato un'acne grave nodulo cistica ed ha suggerito la cura con Roaccutan. Avendo letto di vari effetti collaterali, sono piuttosto preoccupata per le possibili conseguenze a livello depressivo, in alcuni casi sfociate addirittura in tentativi di suicidio. Desidero sapere se esiste uno studio comparato relativo alla percentuale di suicidi in pazienti affetti da acne grave NON in cura con Isotretinoina acida e pazienti in cura con Roaccutan, per meglio valutare l'utilizzo o no del farmaco.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

questa valutazione, mi permetta, non spetta a Lei ma allo specialista che dovrà valutare attentamente l'idoneità di questa terapia, elettiva per un'Acne nodulo cistica recalcitrante agli altri trattamenti.

sappia ancora che gli studi che ha letto sono relegati a pazienti già conclamatamente patologici per la sfera psichiatrica.

Ad oggi l'acne di ogni genere e cura si cura e benissimo, non con l'autoprescrizione o l'autovalutazione ma con un percorso selettivo da percorrere assieme al dermatologo di fiducia.

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dr.Laino per la sollecita risposta. Preciso che non ho mai pensato di decidere autonomamente la cura per mio figlio, anzi, la domanda da me posta è scaturita da un colloquio con il dermatologo. La Sua risposta ha chiarito alcuni dubbi, quindi valuteremo, con lo specialista, la possibilità di seguire la cura con roaccutan nel prossimo autunno, poichè ora i mesi a disposizione prima della bella stagione non sono più molti.
cordiali saluti