Utente 139XXX
Egregio Dott.,
avendo subito un IMA inferiore in data 10 marzo 2006, che ha comportato un trattamento con PTCA + Stent al tratto prossimale della coronaria destra, e, dovendo effettuare una scintigrafia sotto sforzo ,a distanza di tre mesi dall'evento infartuale, gradirei sapere i tempi di decadimento, nonchè gli eventuali effetti collaterali a breve, medio e lungo termine del Tallio 201 e del Tecnezio 99.
L'altra chiarimento che desidererei ricevere , riguarda la coronaro-TC a 64 strati. In particolare gradirei sapere se il mezzo di contrasto viene inoculato tramite cannula da 18 Gauge nella vena del braccio o , direttamente nell'aorta ascendente.
In attesa di ricevere un cortese cenno di riscontro, ringraziando anticipatamente, invio i più distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Iadanza
24% attività
0% attualità
0% socialità
SIENA (SI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2002
Non vi sono effetti collaterali a medio, breve e lungo termine in quanto la sostanza ha un decadimento di poche ore. Chiaramente qualsiasi sostanza estranea che si introduce nell'organismo può provocare (in rarissimi casi) allergia o intolleranza.
Nella TC il mdc viene inoculato tramite una vena del braccio di solito 18 o 16 gauge. Da precisare che la TC fornisce solo informazioni anatomiche delle coronarie , mentre la scintigrafia miocardica fornisce informazioni sulla presenza di vitalita e/o ischemia inducibile in un territotio che ha subito una necrosi.
Coediali saluti
Dr. IADANZA A.