Utente 100XXX
Buona sera,dopo un anno(durante la quale ho subìto un forte stress)ho fatto l ecogrfia completo all addome,in quanto appunto da un anno,sentivo fastidi,elenco i risultati:
esame ostacolato da intenso meteorismo colico
fegato di normale volume ed ecostruttura
margini regolari,non evidenza di lesioni focali
asse pleno-portale nei limiti,con flusso epatopeto conservato
vie biliari nei limiti
colecisti disformica,pareti regolari,non evidenza di calcoli
pancreas non visualizzato
milza nei limiti
reni in sede,normoconformati
sistema calico pielico non dilatato
rare immagini iperocogene da riferire a placche di Rendall(renella) bilateralmente,max rene sinistro
vescica distesa,pareti regolari
non immagini patologiche endoluminali
le riporto anche,se le possono essere utli,le mie analisi delle urine del 6 febbraio
aspetto limpido
colore giallo
peso specifico 1.024
pH 7,0
proteine assenti
emoglobina assente
glucosio assente
chetoni assenti
bilirubina assente
urobilinogeno 0,2
nitriti assenti
esame del sedimento diverse cellule epiteliali
le dico inoltre,se le può esser utile che ho 21 anni,sto gia consultando dei medici,difatti ho la ricetta per fisare un appuntamento nefrologico,ma un vostro parere è sempre ben accetto,mi devo preoccupare?guarisce?cosa mi consiglia?grazie e buona serata
[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
0% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Cara signora anzitutto volevo dirle che la calcolosi urinaria o la microlitiasi renale (come nel suo caso) sono problematiche di prevalente interesse Urologico.
Detto ciò certamente il giovane non deve trascurarsi ma deve controllarsi. La presenza di microlitiasi urinaria ovvero renella è un evento ahimè piuttosto frequente e spesso dovuto alla scarsa diluizione delle urine, che tendono a concentrarsi e a precipitare sottoforma di aggregati di calcoli o microcalcoli. In altri casi (per fortuna più rari) la renella o microlitiasi renale può essere dovuta a malattie intrinseche del rene (e allora la competenza è più specificamente nefrologica).
Esistono alcuni consigli utili ad evitare l'aggregazione di tali calcoli per esempio evitare la sedentarietà, avere un'alimentazione quanto più varia possibile (meglio evitare diete di privazione specifiche se non si conosce l'origine dei calcoli), bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno.
Nel suo caso è presente renella ma per fortuna non c'è dilatazione renale quindi i reni continuano a scaricare bene le urine. Dovrà pertanto soltanto seguire questi consigli e magari fare un controllo ecografico semestrale.
[#2] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Dottor Masala la ringrazio per la risposta e anche la tempestività,devo dire che nell ultimo anno ho fatto una vita molto poco movimentata,quindi sedentaria,e bevo poca acqua,nonostante urino molto,a volte addirittura solo a tavola,quindi lei dice che cambiando stile di vita posso debellare questo problema?c è un acqua che mi consiglia?ho sentito la fiuggi...e poi,per l intestino,è vero che posso fidarmi del beneficio delle tisane al finocchio?la ringrazio
[#3] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
0% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Si tutto corretto.
[#4] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Dr. Masala volevo chiedere un altra cosa,con queste problematiche,definiamole così,che mi si presentano,l assunzione (ad esempio al sabato sera eh) di alcol(birra non superalcolici) potrebbe creare ulteriori problemi?
[#5] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
So che magari la domanda può sembrarle stupida e per questo magari non mi ha risposto,eheheh,ma assumendo birra,non regolarmente ovio,corro rischi?