Utente 934XXX
salve sono un ragazzo di 26 anni, da qualche mese mi sono accorto di avere problemi di erezione e il mio andrologo curante sta cercando di capire il motivo. dice che il problema puo essere causato dalla mia lunga assunzione di finasteride che cmq non assumo piu da 4 mesi. cialis e levitra non hanno funzionato su di me e scongiurato il problema di fuga venosa mi ha detto di fare delle analisi che vi riporto: testost libero - 18,6 (8-47) testost tot - 235 (131-812) glicemia - 89 (60-110) lh - 4 (1,3-10,5) emoglobina glicata - 5,5 (3,8-6,3) prolattina- 32 (3-22).porterò tra qualche giorno i risultati al mio dottore ma nel frattempo non vi chiedo soluzioni al problema o cure miracolose, vorrei solamente sapere se le cose rientrano nella normalità o meno. grazie anticipatamente della risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,innanzitutto non credo che sia,a questo punto, sufficiente, limitarsi alla assunzione,peraltro con esiti non favorevoli,di inibitori della fosfodiesterasi 5,per valutare correttamente il meccanismo vascolare della erezione.Le consiglio di eseguire un ecocolordoppler arterioso dinamico penieno.Quanto alla iperprolattinemia,consiglierei,prima di procedere ad una terapia,di ripetere il dosaggio.Ci aggiorni,se ritiene,dopo la nuova visita con l'andrologo di riferimento.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 934XXX

Iscritto dal 2008
ho già fatto l'ecodoppler basale e dinamico pieno e non ha riscontrato problemi. riguardo alla iperprolattinemia, ripetere il diosaggio significa ripetere le analisi ? perchè io non assumo nulla contro la stessa.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...esattamente.Se le analisi ripetute confermeranno i valori alterati di prolattina sarà corretto approfondire anche gli aspetti diagnostici legati,eseguendo una TAC cerebrale e quant'altro l'andrologo di riferimento riterrà utile.Ci aggiorni in merito.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 934XXX

Iscritto dal 2008
il mio andrologo mi ha detto di ripetere tra 2 mesi le analisi di testosterone totale e libero e della prolattina. intanto mi ha dato una cura da seguire x vedere se il problema dipende dal mio testosterone basso. devo assumere 250 mg di testosterone a lento rilascio 1 volta al mese x 2 mesi. quello che vorrei sapere è questo: innanzitutto se secondo voi la sua idea è buona, poi, nel caso in cui il problema sia veramente questo, nel momento in cui smettero di prendere il testosterone aggiuntivo, c'è un modo o una cura x far si che i miei livelli di testost. ritornino alla normalità ? grazie
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...mi sembra che i valori del testosterone rientrino perfettamente nella normalita'.Non credo sia corretto,da parte mia,confutare la strategia terapeutica del collega,in quanto la priorita' va lasciata a chi ha avuto i privilegio di visitarLa.Cordialita'.