Utente 103XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 26 anni e vorrei portare alla vostra attenzione il mio problema. da qualche settimana soffro di una disfunzione erettile cioè mi eccito ma non raggiungo la durezza di prima il tutto si è verificato con una perdita di tumescenza nel dopo varie spinte, cosa che prima non era mai successo e anzi diciamo che tutto è sempre andato alla grande, il tutto è inziato dopo la conoscenza di una ragazza, sono un tipo molto ansioso.
dopo una visita medica andro/urologica il medico dopo una visita ha concluso che il problema è di tipo psicologico in qunato non riscontrava problemi, ho effettuato le analisi di base in cui tutto è perfetto e una ecografia all'addome completo in cui anche qui tutto è perfetto compresa prostata si riscontrava solo un colon irritabile non fumo non bevo e non faccio uso di droghe. volevo aggiungere che una settimana prima che si presentasse il problema ho avuto un rapporto sessuale in cui sentivo un po di dolorecausato probabilmente dalla posizione ma dopo il quale non riscontrai particolari problemi fino ad arrivare al punto che gia vi ho descritto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
visto che una diagnosi in tasca, mi risulta strano che il suo andrologo non le abbia prescritto terapia. Personalmente indicherei colloquio con psicologo, però è un parere via internet. Ne parli collega che l' ha visitata.
[#2] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
Ringrazio per la risposta celere.
Allora il medico mi ha prescritto bustine di ezerex e per stare tranquillo mezza pasticca di Cialis prima del rapporto, mi ha detto di continuare cosi per qualche mese e di stare tranquillo che tutto si sarebbe risolto naturalmente, volevo inoltre informarvi che non presento erezioni mattutine anche se questo particolare ce sempre stato anche prima che si presentasse il problema
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
le erezioni mattutine hanno poco valore nai fini diaqgnostici
[#4] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
capisco, per quanto riguarda la prescrizione medica? ringrazio per l'attenzione
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

segua le indicazioni date dal suo andrologo.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo "tema", le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
ho già espresso il mio parere nella prima risposta, consigliandole comunque di parlarne col suo medico
[#7] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
Ringrazio per le risposte date e la vostra velocità di risposta,
La mia domanda ora è una, può una difficoltà erettiva improvvisa, dal giorno alla notte puo essere di origine organica? il mio andrologo in base all'improvvisa comparsa del problema la mia età e il risultato delle analisi di base oltre che di una visita visiva e manuale ha stabilito di non farmi fare altri Test o visite attribuendo una causa psicologica al problema, è secondo voi una diagnosi corretta? mi fido del medico e credo che sia una persona competente ma cmq qualche dubbio rimane che spero di chiarire grazie al vostro aiuto.
[#8] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Una modesta difficoltà erettile insorta acutamente in un giovane che si definisce ansioso con una nuova partner: direi che è più che ragionevole pensare ad una causa psicologica. Nel caso dovesse persistere il problema il suo andrologo di fiducia potrà aiutarla con professionalità e competenza.

Cordialità
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' anamnesi è la regina degli esami ed in presenza di una difficolta improvvisa, alla sua età ed in assenza dui fattori di rischio, come indicato dalle analisi di base, mi sento di dare completo appoggio al collega che l' ha visitata.
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

comunque siamo curiosi e, se lo desidera, ci tenga informati sugli eventuali e futuri sviluppi del suo problema clinico.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#11] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno

come indicato dal medico sto assumento ezerex bustine e mezza pasticca di cialis 20g, la risposta è stata soddisfacente facendomi tornare alla normalità, tornando dal medico mi ha riferito che tale risposta è positiva in quanto in presenza di cause organiche la risposta a tale farmaci non sarebbe stata positiva e che ora il passaggio successivo sarebbe stato quello di riprendere senza l'utilizzo di tali farmaci.
cosa ne pensate?
[#12] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
L'approccio è corretto.
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
i dati diranno.
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

anch'io penso che siamo sulla strada giusta ed il suo andrologo è ben orientato.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#15] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
buongiorno

volevo chiedere se l'utilizzo del cialis porta dopo un po a una abitudine del fisico riducendo i suoi effetti, io lo sto prendendo da un paio di settimane e l'ultima volta ho notato un effetto minore, inoltre volevo aggiungere che anche con esso raggiungo un erezione abbastanza dura ma in fase di spinta perdo un poco di tono, manualmente se fermo la sollecitazione perdo facilmente tono
[#16] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
una rondine non fa primavera. Segua con fiducia le istruzioni del collega e rimandi tutto al controllo.
[#17] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
scusate se insisto
ma una visita e a tatto puo il medico escludere cause organiche? il medico era molto sicuro dell'esclusione di cause organiche eppure non ho fatto alcun tipo di ecografie o altro.
[#18] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
ad onta di tirarmi addosso una serie di critiche da colleghi più organicisti di me, ritengo che, alla sua età, una esauriente raccolta di notizie cliniche sia sufficiente. Inoltre non posso entrare nel merito del colloqui dal vivo per via telematica. In ogni caso qualora non fosse convinto dell' approccio del collega, ne senta pure un altro.
[#19] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
eccomi di nuovo a portarvi aggiornamenti.
sto continuando con la cura assegnatami dal mio medico Andrologo - urologo, prendo cialis prima di ogni rapporto,
ora, ripeto che non ho alcun tipo di erezione mattutina, cosa che cmq anche prima non avevo in modo frequente ma cmq ogni tanto capitava, provando con la masturbazione delle volte raggiungo un grado di erezione come 4 mesi fa e quindi nella norma questo ovviamente senza utilizzo del cialis mentre delle volte non riesco ad avere un erezione piena, aggiungo che ho avuto un paio di rapporti con due partner diverse in cui ho raggiunto un erezione adeguata ma mi sentivo strano e non in forma come prima ovviamente la mia attenzione sta tutta li durante il rapporto,inoltre anche con il Cialis delle volte raggiungo un adeguata erezione delle volte invece no. vi avevo gia accennato che prima della comparsa del problema ebbi un rapporto in cui (lei sopra) ebbi la sensazione di dolore prolungata come di acciaccamento alla fine del rapporto che portai a termine sentivo la parte del pene come addormentata, cosa però che i giorni a seguire non mi diede problemi, inoltre anche prima della comparsa del problema in fase di erezione masturbandomi capitava che il glande perdesse un poco di turgidità che rimaneva cmq al resto del pene e riacqustava durezza non appena sollecitata la parte.
ultima cosa per concludere, ho il testicolo destro un po dolorante da tempo un dolore o meglio un fastidio che prende anche l'inguine e il fianco destro il mio andrologo dopo verifica tattile mi ha detto che non ho alcun problema e oltretutto l'ecografia fatta a fianco e parte ingunale portano tutto regolare.
Spero che quanto ho aggiunto possa aiutare voi e me per capire meglio il tipo di problema, che il mio medico ha classificato come Psicologico.
in attesa di una vostra risposta, ringrazio anticipatamente e saluto.
[#20] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

tutte le informazioni aggiunte non fanno che confermare il forte sospetto che il suo problema abbia una base funzionale , cioè psicologica.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#21] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
rinforzo quanto sostenuto dal caro collega Beretta, che mi ha preceduto. Ed aggiungo che forse sarebbe il case di sentire un sessuologo.
[#22] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
grazie per la risposta,
quindi il rapporto doloroso che ho avuto non puo essere stato la causa?

come da voi indicato credo che contattero un sessuologo per supporto e aiuto.

[#23] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
caro lettore,

mi inserisco in questa discussione, a mio parere prima di pensare che si tratti di problematiche psicologiche, che potrebbero anche essere secondarie al problema fisico, organico, io approfondirei le indagini di tipo organico, vascolare.
Come d'altronde dovrebbe essere fatto prima di consigliare, a 25 anni, la asunzione di Cialis che è un vasodilatatore, adatto per chi abbia problemi vascolari.
Cerchi di avere una adeguata "puntualizzazione " andrologica
qualche informazione in più su www.erezione.org
cari saluti
[#24] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
scusi ma un problema organico puo apparire improvvisamente? ripeto non ho mai avuto alcun problema prima
[#25] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
è alquanto difficile che accada, tanto per dire che sostengo quanto detto prima da me e dal caro collega dr. Beretta. Per di più un problema vascolare a 27 anni è difficilino da vedere.
[#26] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
ok....e ora quindi ne consegue un altra domanda, puo la psicologia portare a questo? mi sembra alquanto incredibile passare da una vita sessuale soddisfacente a non riuscire ad avere rapporti all'improvviso è una cosa che non riesco ad accettare
[#27] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Sì. Difficle da accettare ma si.
[#28] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

infatti è una situazione che lei non deve accettare!

Lei deve seguire le corrette indicazioni preliminari terapeutiche già avute , le segua con fiducia .

Tutte le osservazioni via email fatte dal collega Cavallini sono ragionevoli e condivisibili non insegua al momento altre "molto improbabili" e difficili cause organiche.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#29] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
rieccomi qui
allora forse dopo tanto parlare ho dimenticato di dire la cosa piu importante che secondo me scaturisce la difficoltà nell'erezione, sin dall'inizio e cioè dopo il primo fallimento non per colpa mia ma di cui mentalmente me ne sono assorbito le cause, ho una mancanza di voglia, cioè è come se non avessi mai voglia di fare l'amore un calo di piacere, prima mi bastava il pensiero ora una donna nuda non basta, e anche quando riesco ad eccitarmi le mie erezioni non sono al massimo come prima e difficoltose da raggiungere anche se cmq mi permettono di portare a termine il rapporto mi accorgo che nel mentre subisco iturgidimenti e perdite di tumescenza a seconda se sento piu o meno piace riesco piu o meno ad eccitarmi e altri fattori cosa che prima non avevo ad esempio mi è capitato di non essere molto turgido in fase di spinta ma ritornarlo una volta fuori, anche il cialis delle volte assumerlo o meno non cambia mi riporta sempre allo stesso effetto. cosi con le masturbazioni. puo essere portato questo calo da qualche ormone poco presente? non credo che un problema organico si presenti dall'oggi al domani ma allo stesso tempo non riesco a convincermi di un cambio cosi repentino della mia sessualità e appetito sessuale che è sempre stato a livelli ottimali.
[#30] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
non cerchi altre cause al suo problema oltre a quelle già indicate da me e dal caro collega Beretta. Pensi piuttosto a sistemare la cosa comesuggerito.
[#31] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta molto celere
quindi secondo voi da cio che ho esplicato sarebbe un problema psicologico? scusatemi se insisto ma leggo mille problemi e mille problematiche che me le cucio addosso cercando una spiegazione al mio improvviso problema che non riesco e voglio accettare

Saluti

[#32] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
esatto.
provveda, prima che il problema accetti lei.
[#33] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
buongiorno.
Scusate la mia insistenza ma questa è piu una curiosità il dolore che ho all'inguine e testicolo destro puo essere sintomo di una prostatite?
[#34] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
mi pare sia stao visitao da collega e di prostatite neanche l' ombra. Ora non posso di qua diagnosticare cosa abbia al testicolo ed all' inguine, da vecchio androsauro noto una notevole resistenza ad accettare una diagnosi. Ma quella è.
[#35] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

in questi casi bisogna avere fiducia nel clinico consultato , se ci sono dubbi dulla sua "attendibilità" può sempre sentire un altro parere ma sempre in diretta .

In questi casi la via telamatica è poco utile.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com

[#36] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
salve a tutti

avevo da esporvi una domanda
ma nel caso in cui anche il cialis fallisse. o meglio non apportasse ir isultati sperati?
cioè miglioramento con il cialis lo vedo in fase di erezione iniziale che senza sarebbe debole sin dall'inizio ma che con il cialis invece è buona, ma in fase di spinta il pene perde un poco di tumescenza, attenzione non la perdo del tutto rimango abbastanza turgido da portare a termine il rapporto con la mia partner che cmq alla fine raggiunge l'orgasmo tranquillamente, ma nel caso in cui mi fermo o smetto mi accorgo che il mio pene non è al massimo dell'erezione ma diciamo una via di mezzo da li partono la mia ansia e il tutto perde di tumescenza. con il cialis questo quadro migliora un poco ma cmq il problema rimane.
quello di cui non mi capacito è una perdita di appetito sessuale ed erezioni cosi all'improvviso, praticamente tre giorni prima tutto era molto attivo, le erezioni sempre al massimo quelle spontanee molto presenti e la mia voglia sessuale sempre viva.oltretutto non mi capacito di come tempo addietro sono riuscito senza cialis ad avere rapporti seppur non al massimo come sempre ma senza aiuto di nulla, probabilmente sto ripetendo le stesse cose da tempo, ma non credo di aver problemi organici per il motivo che non uscirebbero in tempi cosi brevi e in msnira cosi evidente e inoltre associati a una perdita di libido arrivata insieme al primo fallimento sono valutazioni corrette?




[#37] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

giriamo sempre lì dove il dente duole ma senza un consiglio e soprattutto una valutazione clinica "in diretta" non se ne viene fuori.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com


[#38] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro sifgnore,
per parte mia mi sento di avere risposto a sufficienza alle sue domande.
[#39] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
Rieccomi qui, ad oggi la situazione non è cambiata per nulla. prendendo o meno cialis il risultato è il medesimo
calo di libido evidente e difficoltà nell arrivare all'eccitazione, erezione non completa anche se a detta della mia ragazza sufficente,
Ho preso appuntamento dal Dott. Pozza in modo da valutare al meglio la situazione
[#40] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

nell'attesa della valutazione clinica andrologica che farà, sul problema libido e desiderio sessuale si legga anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=76066

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#41] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
buongiorno!
scusatemi se sono ancora qui a scrivervi.
la domanda è semplice puo un rapporto sessuale portare a problemi di disfunzione erettile?
ad oggi non presento erezioni mattutine e neanche con la masturbazione raggiungo un erezione completa! cosa che fino a 4 mesi fa era una cosa semplicissima. è possibile che un problema organico del genere avvenga all'improvviso?
[#42] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

le faccio io oggi una domanda: ma è stata fatta da parte sua una attenta valutazione andrologica in diretta con un esperto collega?

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#43] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
allora come dicevo
Ho effettuato una visita
Per quanto riguarda il dolore al testicolo nulla di rilevante, non è stato riscontrato dopo visita manuale nulla da valutare, per quanto riguarda la disfunzione erettile il medico mi ha riferito che secondo lui è un fattore psicologico, vista la mia età e la maniera in cui tale problema ( sorto in maniera improvvisa) si è manifestato non riteneva di farmi fare altri test, mi ha prescritto il Cialis,
Ad oggi a un paio di mesi dalla visita la cosa non è cambiata non raggiungo un erezione completa neanche nella masturbazione oltretutto il cialis non migliora questa condizione mi da si una mano nell raggiungere l'eccitazione che cmq rimane all'80% cioè sono in grado di affrontare un rapporto e portarlo a termine,l'eccitazione non è piu come prima, non sento la voglia, ho passato momenti in cui non riuscivo a raggiungere proprio l'eccitazione e rimanere impassibile a ogni stimolo, ora magari la raggiungo ma non è completa, il tutto improvvisamente è questo che non riesco a spiegarmi, credo che un qualsiasi problema organico dia cmq dei segnali prima, dall'altro canto non capisco come potrebbe essere psicologico visto che non ho piu erezioni mattutine anche con la masturbazione la cosa non cambia e anche con il cialis non ho una risposta soddisfacente
[#44] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

purtroppo lei parte da alcune informazioni corrette ed altre no.

Infatti quando si ha un problema psicologico spesso non ci sono erezioni mattutine e la masturbazione è "difficile".

Comunque a questo punto bisogna risentire in diretta il suo andrologo e con lui ridiscutere tutto il suo problema clinico.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#45] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno, la ringrazio per la risposta,
il fatto è che leggendo ci sono informazioni contrastanti, in cui ad esempio si dice che se in fase di masturbazione non va si puo escludere un problema psicologico e che anche le erezioni mattutine è la stessa cosa ecco perchè vi chiedo a voi una cosa definitiva , il fatto è che prima di 4 mesi fa riuscivo tranquillamente e delle volte anche senza motivo apparente ad avere un erezione al 100% e ad avere anche due rapporti attaccati ora invece nulla ne riesco ad avere uno e neanche al 100%, e tutto improvvisamente, ora anche se mi sento tranquillo non riesco ad essere come prima,
Il mio personale pensiero è che un problema organico o endocrino non si manifesti improvvisamente dopo anni in cui non si sono mai manifestati problemi in merito e in cui anzi tutto è sempre stato sereno e perfetto, ma posso sbagliarmi!
[#46] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

le ripetiamo, lasci perdere eventuali informazioni non precise raccolte via internet e segua le indicazioni date dal suo andrologo in diretta.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#47] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno
Volevo riportarvi un fatto accaduto ieri sera,
mi sono accorto che in erezione e dopo aver preso cialis20mg ho una venuzza dura sulla parte superiore del pene che parte dalla base fino ad arrivare sotto il prepuzio, vena che gia anni addietro avevo sentito ma solo alla base del pene e non totalmente e non cosi evidente, non mi da dolore,
[#48] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

anche questo è un dato aspecifico e non significativo per una patologia precisa da osservare in diretta nel tempo e, se si mantiene, è d'uopo riconsultare, senza perdere altro tempo, il suo andrologo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com

[#49] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
ovviamente effettuerò una nuova visita a breve, sono in attesa di effettuare analisi su testosterone e spermiogramma,
Potrebbe cmq non essere nulla ri rilevante o allarmante?
[#50] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

penso di sì anche se è difficile dirlo con certezza da questa postazione , senza cioè aver fatto una valutazione clinica diretta.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com
[#51] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
allora aggiungo informazioni al quadro,
scusate se le invio spezzettate,
ho notato che in fase di erezione se premo il glande esso si sgonfia tenendo una mano alla base del pene sento una specie di reflusso, puo essere sintomo di una fuga venosa? cmq domani effettuero le anali su testosterone ecc
[#52] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

quello che ci racconta non indica nulla di specifico.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com