Utente 106XXX
Buongiorno,
a mio figlio è stata diagnosticata alla nascita la TGA che è stata subito corretta con un cateterismo dopo 4 ore dalla nascita stessa e dopo 10 gironi con uno swich arterioso, tutto ok anche il decorso post-operatorio e in 15 giorni è venuto casa senza mai riscontrare problemi, adesso abbiamo fatto le visite di controllo elettrocardiogrammi, ecocardiogrammi e tutto prosegue bene.
Dobbiamo tenere sottocontrollo la valvola che lui utilizza come "aortica", visto che è la sua polmonare, inoltre controllare le cicatrici che non creino restringimenti nel flusso sanguinio, la mia domanda è quali possono essere i problemi a cui possiamo andare incontro e che soluzioni si potranno adottare eventualmente considerando che i primi 7 mesi sono andati bene?
e con quante probabilità?
Infine leggo che la TGA generalmente è accompagnata da altre malformazioni, ma quali sono? ed è possibile che nel nostro caso non ce ne siano?
Vi ringrazio molto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la TGA rappresenta circa il 10% di tutte le anomalie congenite cardiache che necessitano di rapido intervento chirurgico per la sopravvivenza del neonato. Essa può essere di tipo "semplice" o può accompagnarsi ad altre anomalie come difetti interatriali e/o interventricolari o a patologie valvolari. Come da lei riferito, tale anomalia dovrebbe essere quella di tipo semplice e pertanto l'intervento effettuato è risolutivo.
Il bambino presenta quindi fattori di rischio analoghi a quelli di tutti i cardio-operati, rischi che insorgono, in genere, in età adulta e consistono, di solito, in aritmie. Ritengo, tuttavia, che adesso sia il tempo di godersi il bambino e non pensare ad eventi futuri che speriamo non arrivino mai.
Cordialmente,