Utente 941XXX
Salve sono un ragazzo di 20 anni e da circa 7 mesi soffro dei seguenti sintomi :
vertigini, sudorazione, senso di svenimento, capogiri, difficoltà nel stare all'inpiedi, fotofobia, tremolio degli arti periferici, bocca asciutta.
Dopo vari consulti endocrinologici, oculistici, otorinici, neurologici (tutti con esito negativo), mi sono rivolto presso un vostro collega cardiologo il quale mi ha diagnosticato un atteggiamento ipercinetico (101 pulsazioni, pressione = 125/70).
Egli afferma che molto probabilmente questo problema è dovuto ad delle interazioni con la mia tiroidite di Hascimoto(per ora mantenuta sotto controllo)e mi ha prescritto una cura a base di Inderal 40mg, mezza compressa la mattina e mezza la sera.
A distanza di circa una settimana non trovo nessun miglioramento se non una lieve sensazione di benessere e le mie pulsazioni sono anche salite (108).
Volevo chiederVi che cosa ne pensiate del mio caso e se fosse il caso di rivolgermi da un altro specialista.
Inoltre volevo sapere quanto tempo impiega l'inderal prima di sentire i primi benefici.
In attesa di una Vs risposta Vi invio i miei distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, il farmaco prescrittole dal collega è a basso dosaggio per una corretta titolazione dello stesso in base alla rispsta ottenuta. Visto che la sua freqenza non si è giovata di questo tipo di dose, essa va aumentata in accordo alle direttive mediche. Pertanto, riferisca al collega che l'ha in cura lo scarso beneficio della dose attuale e vedrà che le aumenterà certamente la posologia. Abbia solo un pò di fiducia in più, tali farmaci (b-bloccanti) richiedono un pò di tempo per manifestare il loro effetto terapeutico (almeno 10-15gg).
Saluti