Utente 106XXX
Salve avrei una domanda.
Dunque una persona di mia conoscenza ha un angioma cavernoso al viso.
è localizzato sin dalla nascita, al lato sinistro del volto e si estende anche al collo a labbro inferiore, infatti ha causato una deformazione,
il labbro è molto più grande di quello superore.
è un ragazzo di 21 anni, e 6 anni fa si è sottoposto ad un intervento per ridurre il volume del labbro, (infatti le sue dimensioni sono diminuite anche se resta sempre sproporzionato rispetto a quello superiore),
in seguito se è sottoposto a qualche seduta di laser sull'angioma del viso.

ora quello che vorrei sapere è se questo angioma (che a quanto pare è anche interno al labbro stesso) possa portare problemi in futuro, di qualsiasi natura e se c'è qualcosa che bisognebbe fare per questo problema. è molto grave? Purtroppo pare non si sappia se esiste qualche possibilità di "ricrescita" del labbro...
grazie mille e spero di essere stata chiara.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Per la delicatezza del caso non me la sento di esprimere giudizi clicici.Ma se le può essere utile,per eperienza personale,le posso segnalare una struttura di riferimento
tra le tante sicuramente valide.Mi riferisco al San Raffaele di Milano.
Se vuole,mi faccia sapere.
[#2] dopo  
Dr. Mario Forzanini
24% attività
0% attualità
16% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2002
la cura degli angiomi cavernosi è spesso di carattere cronico e si avvale di numerosi presidi: dalla chirurgia alla scleroembolizzazione alla scleroterapia con schiuma....
Il problema vero è che ogni angioma è una storia a sè, diversa da caso a caso a seconda delle strutture coinvolte.
Condivido il consiglio del collega di far seguire il caso ad un centro di riferimento, dove una serie di specialisti, collegialmente, possono occuparsi ciascuno per la propria specialità, del caso.