Utente 106XXX
Buona sera Dott.,
ho 28 anni e circa un mese fa mi sono rivolto ad un andrologo perchè avverto un dolore all'inguine destro da circa 5 anni. Ovviamente in quegli anni avevo effettuato altre visite che dopo un ecografia escludevano ogni tipo di problema. Il dolore però negli anni è aumentato e l'andrologo mi ha effettuato un ecografia ed un ecocolordoppler dove è risultato un varicocele di 1° sx.
Ho effettuato uno spermiogramma e questi sono i risultati un pò preoccupanti:

COLORE: SUI GENERIS
ASPETTO: SUI GENERIS
ODORE: SUI GENERIS
LIQUEFAZIONE: COMPLETA IN TEMPO NORMALE
VISCOSITA': NELLA NORMA
VOLUME: 2,5ml
REAZIONE: ALCALINA
CONTEGGIO: 10.000.000 ml
SPERMATOZOI A MOTILITA' PROGRESSIVA: 10%
SPERMATOZOI A MOTILITA' NON PROGRESSIVA: 10%
SPERMATOZOI IMMOBILI: 80%
MORFOLOGIA: FORME NORMALI 60%
FORME ANORMALI: 40%
ESAME MICROSCOPICO: SI OSSERVANO RARI SPERMATIDI
CONCLUSIONI: OLIGO-ASTENOZOOSPERMIA

QUATTRO GIORNI PRIMA DELL'ESAME HO ASSUNTO DEL NIMESULIDE PER 5 GIORNI E LA SERA PRIMA HO AVUTO UN RAPPORTO SESSUALE CON LA MIA COMPAGNA MA SENZA EIECULARE SE NON LE SOLITE PERDITE DI LIQUIDO PIU CHIARO.
IL MIO ANDROLOGO MI HA CONSIGLIATO DI RIPETERE L'ESAME ED E' QUELLO CHE FARO' A BREVE, LE VOLEVO A QUESTO PUNTO CHIEDERE SE GLI ANTIINFIAMMATORI E IL RAPPORTO SESSUALE PRIMA DELL'ANALISI POTREBBERO AVER INFLUITO NEGATIVAMENTE SULL'ESAME?
SE IL SECONDO SPERMIOGRAMMA DOVESSE ESSERE ANCORA COSI' DEVASTANTE CI SONO BUONE PERCENTUALI DI RECUPERO CURANDOSI?
LA RINGRAZIO INFINITAMENTE E MI SCUSO PER LA LUNGAGGINE.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
per intanto seguia quanto detto dal collega. In ogni caso quel varicocelenon sembra avere a che fare con le alterazioni spermiografiche. Una volta chiarita la causa che ha portato a tale alterazione (ce ne sono 12-13) si valuterà l' opportunità di una terapia.
[#2] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille Dottore,
a questo punto avrei un altra domanda:
Quanto tempo dovrei attendere dopo il primo spermiogramma prima di effettuare il secondo?..

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Dai sette ai trenta giorni recita la regola, ma se son 40 nessuno dice nulla.
[#4] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Dottore nella settimana in cui avevo preso il nimesulide avevo un infiammazione ad un linfonodo inguinale..potrebbe anche quella essere causa di immobilità?

Grazie..
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non si scervelli alla ricerca della causa, un solo nimesulide non fa nulla e neanche tre o quattro. Faccia come suggerito e consulti un collega.
[#6] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Dottore lo so a perfettamente ragione infatti il 17 di questo mese devo effettuare un ulteriore spermiogramma e poi di conseguenza una visita dall'andrologo..
In questi giorni però ho un pò il pensiero fisso e speravo che i valori potessero essere stati falsati dall'infiammazione che ho avuto..

Capisco anche che a distanza sia impossibile fare diagnosi..

Grazie mille ugualmente..
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
ma dalle mie parti si dice: "il molto pensare genera il poco agire", per cui mi permettevo di stimpolarla in tal senso. Faccia avere sue notizie se vuole.
[#8] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Buona sera Dottore,
oggi ho ritirato il secondo spermiogramma fatto sempre nello stesso centro del precedente.

Il risultato è il seguente:

Colore: sui generis
Aspetto: sui generis
Odore: sui generis
Liquefazione: completa in tempo normale
Viscosità: Lievemente diminuita
Volume: 2,9 cc.
Reazione: Alcalina
Conteggio: 13.000.000 ml
Spermatozzoi a motilità progressiva: 50%
Spermatozoi a motilità non progressiva: 20%
Spermatozoi immobili: 30%
Morfologia: forme normali 75%
Forme anormali 25%
Esame microscopico: alcuni spermatidi
Conclusioni: OLIGOZOOSPERMIA

A questo punto dottore non capisco come ci possa essere tanta differenza tra i due esami che sono stati fatti tra l'altro nello stesso centro. Il primo l'ho fatto il 23/03/2009 e il secondo il 17/04/2009.
Ci sono probailità di recuperare il numero di spermatozoi?
Cosa mi consiglia di fare a questo punto?

Grazie mille.
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore fra 10 e 13 milioni non vi è grande differenza, per noi. Ed ora gambe in spalla, prenda il telefono e prenoti visita da collega.
[#10] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille Dottore per la celere risposta,
ho prenotato la visita andrologica per il 30 aprile poi le farò sapere.
Il numero di spermatozoi è comunque rimasto basso ma la motilità è migliorata drasticamente, a questo punto pensavo di prenotare un terzo esame in un altro centro per vedere se ci sono differenze sostanziali, lei cosa mi consiglia?

Saluti.
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non prenoti un terzo esame. Basta così. Aspetti consulenza andrologica. Lo spermiogramma soffre fra l' altro di problemi quali la regressione verso la media, vale a dire più ne fa più migliorano, per problemi matematici e non biologici: come il tiro a segno per quanto uno sia squercio spara spara e la maggioranza dei colpi venno verso il centro.
[#12] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Egr. Dottore,
sono stato alla visita dall'androlo-urologo con la seguente tesi:

Esame Obiettivo:
EO didimi in sede eutrofici come pure gli epididimi
ER loggia prostatica regolare con lobo dx. più accentuato non secrezione

Conclusioni:
Sarà necessario eseguire
-Ecografia renale evescicale per Rpm
-Spermiogramma
-T,PRL,LH,FSH,E2,Cortisolemia,Psa lib e tot

Terapia consigliata:
-ProstaMEV una cpx 2 per cicli di 20gg

Altre indcazioni:
Controllo a seguire per i provvedimenti del caso

GLI ESAMI DEL SANGUE SONO I SEGUENTI:

RISULTATI RIFERIMENTO
F.S.H. ORMONE FOLLICOLO
STIMOLANTE 11,40 mUI/ml da 2,00 a 15,00
(Met.: immunofluorescenza)

L.H. Luteotropina 4,00 mU/ml da 1 a 9,00
(Met.: immunofluorescenza)

17-Beta-ESTRADIOLO 28,1 pg/ml da 11,0 a 44,0
(Met.:M.E.I.A.)
Limite inferiore di sensibilità 10pg/mL

PROLATTINA 17,4 NG/ML da 3,0 A 17,0
(Met.: immunofluorescenza)

TESTOTERONE TOTALE 6,66 ng/ml da 1,90 a 11,30
(Met.:M.E.I.A.)

ANTIGENE PROSTATICO 0,5 ng/ml fino a 4,0
SPECIFICO(PSA)
(Met.: immunofluorescenza)

ANTIGENE PROST.SPEC. 0,33 ng/ml
LIBERO(PSA FREE)
(Met.: immunofluorescenza)

Rapporto PSA FREE / PSA 66,0% superiore a 13,0

CORTISOLO MATTINO Basale 208,0 ng/ml mattino:50-250
(met.: R.I.A.)


ECOGRAFIA ADDOME COMPLETO:

Fegato normale per dimensioni morfologia ed ecostruttura senza lesioni focali.
Colecisti, vie biliari ed asse spleno prtale nella norma.
Nulla alle porzioni esaminabili del pancreas (testa e corpo) nè alla milza.
Reni in sede di normali dimensioni morfologia ed ecostruttura con spessore corticale conservato esenti da lesioni espansive.
A destra in un calice del gruppo medio si rileva un'immagine iperecogena di 5mm sottesa da cono d'ombra posteriore riferibile a formazione litiasica.
Non calcoli a sinistra.
Non idronefrosi bilateralmente.
Vescica ben distesa senza alterazioni parietali ne di contenuto.
La prostata almeno per quanto è dato rilevare dal solo esame eseguito per via sovrapubica presenta diametro latero laterale di 44mm
Non è presente versamento libero.

Questi sono gli esami che ho fatto ad oggi, ho notato che la prolattina è appena sopra il limite, che fare?..potrebbe avere interazione con il brutto spermiogramma?
E per quanto riguarda il calcolo cosa mi consiglia?

Grazie come sempre..

[#13] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
quella prolattina significa che aveva paura della puntura e nulla più non ha effeto su spermatogenesi. Ora vi sono alterazioni dello spermiogramma (infertilità idipatica) che non danno segno su esami clinici. Pertanto è una situazione da valutare accuratamente col collega che la segue, non tocchi quel varicocele: troppo piccolo per far danni.
[#14] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Dottore mi scusi,
ma per quanto riguarda il calcolo al rene che mi hanno trovato cosa mi consiglia di fare?

Grazie ancora..
[#15] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
non c' entra nulla con spermiogramma. Francamente andrebbe approfondito con altro tipo di imaging radiologico a mio parere. Peraltro va tutto nel "mucchio" della visita.
[#16] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Buon giorno dott.,
oggi come consigliatomi dall'andrologo che mi segue, ho effettuato il 3° spermogramma.
Purtroppo l'ambiente era veramente sporco e ho avuto difficoltà ad ottenere l'erezione, infatti ho eiequlato con il pene non in completa erezione, diciamo che ho avuto una sorte di blocco psicologico nel momento della minzione perciò ho recuperato continuando la masturbazione con una seconda minzione tipo 10 sec. dopo..questo potrebbe aver falsato gli esami?..o comnque quello è il contenuto che c'è nei testicoli quindi non è un problema?..spero di essermi spiegato bene..

Grazie come sempre del suo supporto.
[#17] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Per speiegarmi meglio la prima eiaculazione l'ho avuta ma a fatica ed il liquido era poco poco e allora ho continuato per averne un altra..ormai è andata però volevo sapere se con la seconda minzione potrei aver falsato l'esame..i giorni di astinenza questa volta erano 4..ho sempre difficoltà a masturbarmi nei bagni di questi ospedali..

Grazie
[#18] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
riperta quello spemiogramma che chssà mai cosa è saltato fuori.
[#19] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Ma dottore scusi se sono insistente però ormai è il terzo e al pensiero di doverne ripetere un altro... anche perchè i tempi sono molto lunghi, le chiedo ma in teoria quello è il contenuto che ho nei testicoli forse potrei aver aumentato un pò il volume ma cosa può comportare la seconda eiaculazione ai fini dell'esito dell'esame?

Perdoni la mia insistenza ma orami questi esami per me sono un calvario..
[#20] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
vedrà che viene fouri uno schifo. La seconda eiaculazione è poverissima di spermatozoi.