Utente 104XXX
Salve, tempo fa scrissi riguardo ad una cisti al testicolo controllata in data 11 Agosto e risultata del tutto innocua da ecografia.
Inoltre su questo stesso sito, una settimana fa circa, avevo chiesto delucidazioni riguardo ad un problema di fastidi in sede testicolare, inguinale, lombare con irradiazione lieve sull'internop coscia (fastidi più marcati al testicolo destro, ma in seguito sopraggiunti anche a sinistra). Con il passare dei giorni (parlo della scorsa settimana) si era poi aggiunto un doloretto fastidioso con senso di ingrossamento e pesantezza in zona perineale. Avevo pensato ad una prostatite da eiaculazione ritardata.
Al momento i sintomi sono quasi del tutto scomparsi, salvo un lievissimo fastidio residuale in zona perineale e un lieve senso di affaticamento testicolare, specie a fine giornata o dopo tante ore di stasi.

In ogni caso, vengo al dunque. Ho effettuato una visita andrologica poche ore fa e l'andrologo che mi ha visitato ha detto che non ho nulla, i testicoli sono perfettamente nella norma, la cisti di Agosto è ancora li, ma meno palpabile di prima, ma il dottore ha detto che non me ne devo affatto preoccupare, salvo controllarla una volta l'anno per vedere se per caso aumenta di dimensioni.
Non mi è stata effettuata la visita digitale del retto per palpare la prostata.Credo sia stata esclusa l'ernia inguinale perché mi hanno fatto tossire tastando l'inguine.
Il dottore si è limitato a dirmi di prendere aulin con gastroprotettore coprente(poiché soffro di reflusso GE)qualora i fastidi, probabilmente prostatici, dovessero manifestarsi di nuovo.Inoltre il dottore mi ha consigliato di effettuare un'ecografia scrotale una volta l'anno.

Onestamente ho avuto l'impressione che la visita sia stata fatta un po' rapidamente, con una certa fretta (il dottore è stato comunque molto serio e professionale).Inoltre mi chiedo perché non sia stata effettuata l'esplorazione della prostata digitalmente.

Aggiungo soltanto che almeno in parte i miei fastidi e indolensimenti sono dovuti (almeno cosi' mi dissero da adolescente) ad uno schicciamento lieve di una vertebra con annesso problema neurologico nella zona inguino-lombare.

Volevo chiedervi a questo punto:
-ritenete dagli elementi che vi ho fornito che la visita sia rassicurante al 100% ?
- credete sia problematico il fatto che non sia stata esplorata la prostata?
- vi sembra saggio il suggerimento di effettuare un'ecografia scrotale una volta l'anno di monitoraggio anche in chiave preventiva per tumori testicolari (ho un caso in famiglia, un cugino che ebbe un seminoma in giovane età).


Grazie mille per le eventuali risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la cosa piu' imprtante e' la conferma diagnostica della cisti.Quanto al programma di follw-up,concordo con l'orientamento del collega.In un giovane,in assenza di sintomatologia specifica,e' corretto non esplorare la prostata.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per le tempesive risposte. Un'unica cosa da aggiungere. Considerando che la visita l'ho effettuato oggi, e l'ecografia scrotale in Agosto 2008, da che data è opportuno che io consideri l'intervallo annuale per la nuova ecografia di monitoraggio?

Grazie ancora per la disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

chiaramente dall'agosto del 2008.

Auguri ed ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com