Utente 383XXX
Buongiorno...ho 25 anni e non ho mai avuto rapporti sessuali, avendo una educazione impostami dai miei genitori un pò chiusa negli anni passati il contatto con il mio pene è stato sempre visto con molta cautela e pur masturbandomi non arrivavo mai a scoprire il glande.
Recentemente per via di contatti sempre più ravvicinati con le donne mi sono iniziato a preoccupare che tutto funzionasse adeguatamente e scoprendo il glande in stato di riposo tutto va a meraviglia. I piccoli problemi cominciano in erezione. Il prepuzio non scende automaticamente e comunque mi basta una leggera pressione verso il basso per scoprirlo. Ciò nonostante però visto il glande molto rigonfio noto che il prepuzio ha grossa difficoltà a scendere fin sotto la corona per un paio di millimetri non completando del tutto il suo scorrimento. Noto anche che subito dopo, rilassandomi, il glande subendo la pressione resta segnato per qualche minuto. oltremodo se riesco a scoprirlo totalemente il glande diventa di un violaceo molto intenso. Sia chiaro non ho grossi dolori ma sono un pò preoccupato. cosa fare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente, per verificare se è presente una fimosi va fatta una visita diretta, o da un urologo o almeno dal suo medico di base