Utente 108XXX
o 44 anni nel esito del elettrocardiogramma del 12/01/2009 viene inserito quanto segue:ANAMNESI non famigliarita,non fuma,in passato ricovero ospedaliero per ipoacusia,nessun precedsente cardiologico,iperteso in terapia con Sinertec,inoltre zyprexa e zoloft(in cura presso psichiatria da ca 3 anni)OBIETTIVITA CARDIOVASCOLARE:PA 160/110,toni ritmici.lieve soffio sistolico.torace:ndp,ELETTROCARDIOGRAMMA:ritmo sinusale 80/min.,deviazione assiale sx da possibile EAS.ritardo di conduzione dx minore.non alterazioni significative della ripolarizzazione.CONCLUSIONI:ipertensione arteriosa in controllo non ancora ottimale.TERAPIA CONSIGLIATA:rivalutazione PA eventuale B-bloccante(es. sequacor 5 mg dì).deguendo il consiglio da allora sto prendendo il Sequacor 5 mg,il problema del ipertensione non si erisolto,gli autocontrolli giornalieri indicano un PA 160/100,il medico(Dr. Giuseppe Zanata)mi disse che non c'è nessun problema,ho in programma per il 16/04/2009 un nuovo ECG con visita cardiologica vorrei un parere professionale sul esito del ECG sopra-indicato,Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:

Il referto dell'ECG non desta particolari preoccupazioni, il cosiddetto emiblocco anteriore sx (EAS) è di norma una lieve anomalia senza praticamente nessuna ricaduta pratica (ad eccezione della cautela nell'utilizzo dei beta bloccanti come il sequacor che lei sta utilizzando).
Questo tuttavia non vuol dire che al momento sia controindicato.
Attenza da nuova visita e mi faccia sapere.
A disposizione per ulteriori consulti.