Utente 711XXX
salve a tutti,
ho un problema al pene da ca 3 anni.
A riposo la pelle del pene è circa normale, più rossa del normale nella cima che avvolge il glande. Sempre a riposo il glande ha come delle macchie più pallide.
Ma quando faccio sesso o mi masturbo, tutta la pelle diventa rossa, grossa (si gonfia) e si indurisce (le vene spariscono tanto la pelle si ingrossa), ed è come se diventasse piu lucida, perdo sensibilità che provoca problemi di erezione. In erezione il glande è come se fosse rimpicciolito. La pelle del pene quando torna a riposo, ha bisogno di tempo (ca 1 giorno) a tornare "normale" e la mucosa (l'interno dell'asta) del pene però rimane come più dura del solito.
All'inizio (sono stato da un urologo, ma non aveva trovato niente) questo era minimale ma adesso la cosa sta decisamente peggiorando.
In più da quando la situazione è peggiorata, è come se l'uretra ha anche perso
sensibilità, con sensazioni di freddo interne.
Sono stato da un urologo, che mi ha dato degli antibiotici dicendo che dovrebbe
essere una infiammazione (nessun miglioramento anzi è da questo momento che la sitazione è peggiorata).
Grazie in anticipo per i vostri stimati consigli.
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
è difficile essere precisi in assenza di visita; certo potrebbero esserci dei fatti flogistici ,magari associati ad una fimosi,ma ripeto, per la chiarezza diagnostica necessita la visita, assolutamente.
Cordialità
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

solo la visita Venereolgica con l'esperto di cute e mucose gentiali potrà comprendere la sua situazione e darle una risposta precisa oltre ad una terapia appropriata.

la effettui con semplicità e fiducia

cari saluti