Utente 825XXX
Salve,


lunedi mi sono alzato con un indolenzimento al braccio sx ma avro' dormito male,e' rimasto tutto il giorno ieri mattina ancora ho chiesto al curante (ne ho trovato uno nuovo finalmente) un paio di antifiammatori ma niente,stamattina ancora e purtroppo come mio solito sto cominciando a preoccuparmi,tre gg di seguito.Spiego in breve i sintomi:
non ho dolore e' solo indolenzito mi da fastidio non so bene come spiegarlo soprattutto la parte interna dell'avambraccio e la parte superiore dell'inizio del braccio subito dopo il gomito per intenderci con la mano che ogni tanto diventa piu' fredda.Onestamente,visto che sono meno ipocondriaco ultimamente per fortuna,non ho pensato subito a drammi ma la continuita' e l'inefficacia degli antiffiammatori (tre) ahime' mi portano a pensare un po'. Posso stare tranquillo con questo tipo di sintomi o sono costretto a disturbare ancora una volta chi mi segue?

Scusate anche a Voi comunque e grazie tante

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, un lieve indolenzimento del braccio sinistro in considerazione della giovane età che la contraddistingue difficilmente lascia pensare a qualche problematica di tipo cardiaco. Vedrà che in breve tempo sarà del tutto guarito. Saluti
[#2] dopo  
Utente 825XXX

Iscritto dal 2008
Grazie come al solito e poi dovrebbe fare male comunque anche vero Dott.? e si potrebbe trattare di una cervicobrachialgia anxhe se non ho dolori a spalle e collo?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
In termini tecnici è ineffetti una cervicobrachialgia.
[#4] dopo  
Utente 825XXX

Iscritto dal 2008
Volevo Augurarle una serenae felice Pasqua!!!!
[#5] dopo  
Utente 825XXX

Iscritto dal 2008
Approfitto di questo post per fare una domanda al Dott. Tagliamonte:

io soffro di ernia iatale quindi potrei un indomani soffrire di F.A.?