Utente 108XXX
Buongiorno. Il mio fidanzato (26 anni)all'età di 2 anni è stato operato di criptorchidismo bilaterale.L'operazione è "riuscita" ed ora i testicoli sono regolarmente posizionati nello scroto.
Dal momento che ho letto diversi pareri contrastanti sull'esito dell'operazione per quanto riguarda fertilità e sviluppo di un eventuale tumore, mi rivolgo a voi per un parere (che spero possa rassicurarmi).
All'età di 2 anni è già iniziata la produzione di spermatozoi? E' troppo tardi per intervenire ed evitare la sterilità?
Un'ultima domanda: è normale che uno dei due testicoli(sinistro)sia leggermente più pendente?
Naturalmente, se sarà opportuno si sottoporrà a tutti gli esami del caso,ma spero che in questa sede possiate darmi qualche speranza!
Vi ringrazio in anticipo.
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
la valutazione, in queste patologie, è ovviamente statistica
e non può riguardare i singoli casi. In altri termini è noto che il criptorchidismo può essere causa di sub-fertilità, così come è noto che nella popolazione di criptorchidi le neoplasie a carico dei testicoli risultano essere più frequenti che nel gruppo di controllo; ma questo dato assolutamente non significa che il suo fidanzato sia sub-fertile o che svilupperà un tumore a carico dei testicoli (evenienza comunque, per fortuna, rara , in termini assoluti, a verificarsi).
Il consiglio è pertanto quello
di programmare una visita andrologica e di eseguire un esame del liquido seminale. Solo così potrà avere una risposta a tutti i suoi legittimi quesiti.
Un consiglio da dare è quello di imparare ad eseguire la autopalpazione dei testicoli. Ulteriori informazioni su questi temi potrà trovarle all'indirizzo www.giambersio.it
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dott. Giambersio,la ringrazio per la tempestiva (e relativamente rassicurante) risposta.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi
28% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Mi permetto gentile collega e carissima utente di aggiungere che gli Adult Dark spermatogoni sono gia' presenti alla tenera eta di due anni, e che sono quelli che diventeranno i futuri spermatozoi dell'adulto.

Cordiali saluti e collegiali
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

alle sue osservazioni e a quelle dei colleghi che mi hanno preceduto, devo aggiungere che ora la valutazione del problema "fertilità" del suo ragazzo passa da un esame del liquido seminale.

Se desidera poi altre notizie più dettagliate su questi problemi di natura andrologica che interessano i giovani uomini le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=35780.

Qui potrà trovare anche tutte le raccomandazioni date dal National Cancer Institute statunitense su come fare correttamente l'autopalpazione del testicolo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#5] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dott. Cutrupi, dalla sua risposta devo interpretare che il mio ragazzo, data l'età a cui ha subito l'operazione, è sicuramente sterile? grazie
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

non faccia fare al collega nessun opera di "interpretazione" .

Come già detto solo l'esame del liquido seminale ci permetterà la corretta valutazione di un eventuale problema "fertilità" che eventualmente coinvolge il suo ragazzo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#7] dopo  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi
28% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
GENT.MA UTENTE

PREG.MO DR BERETTA,

ringrazio il collega per aver risposto con celerità in mia assenza.

i dati che le ho riportato sono frutto di tredici anni di ricerche sul criptorchidismo che personalmente ho la fortuna di seguire dalla più tenera età, visto che mi occupo di urologia pediatrica.

Ho eseguito personalmente uno studio di circa 1970 biopsie chirurgiche di bambini operati per tale motivo , ed il risultato, utilizzato e ricercato anche da esimi studiosi, certo più di me, è sempre lo stesso. il testicolo criptorchide risente di stress visto che cresce ad una temperatura superiore a quella richiesta da madre natura( che ci ha dato uno scroto per tenere i testicoli a 35°C).

mi ricollego a quanto detto da lei, la risposta è tutta in uno spermiogramma, così come diceva il collega.

I MIEI SONO SOLO DATI FORNITI DALLA RICERCA E DALLA PRATICA CLINICO-CHIRURGICA SUL BAMBINO. CON QUESTO NO HO VOLUTO ASSOLUTAMENTE DIRE CIO' CHE INTENDE LEI.

CORDIALMENTE.
[#8] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dott.Cutrupi, mi scuso se nella fretta di rispondere le ho mancato di rispetto, non era certo mia intenzione.Purtroppo, non so se il mio ragazzo si sottoporrà a tale esame, proprio per questo motivo mi sono rivolta a voi dottori per avere qualche "speranza".
Cordiali saluti