Utente 102XXX
Buongiorno

Scrivo per un problema NON mio ma relativo a mia moglie.

Mia moglie è una ragazza di 25 anni originaria della Sicilia.

Da circa 5 anni soffre di una "irritazione" alla pelle del viso, in certi periodi dell'anno specialmente nei periodi freddi e umidi, la pelle delle guance e della fronte si inspessisce diventando rossa e generando un forte prurito. La zona irritata è facilmente riconoscibile avendo una forma di farfalla. Inizialmente proprio a causa di quella forma atipica dell'irritazione abbiamo pensato addirittura che potesse essere ammalata di "Lupus" ma fortunamente gli accertamenti lo hanno escluso.

Occasionalmente nei periodi più intensi applica una crema cortisonica di cui non ricordo il nome (prescritta da un dermatologo) ma il problema puntualmente si ripresenta.

La pelle del viso di mia moglie è molto delicata e si presenta con evidenti pori molto dilatati che lei asserisce di avere sin da tenera età.

Cosa si può fare per curare questa irritazione?
E' possibile farlo in modo definitivo?
Per i pori dilatati si può fare qualcosa?

Grazie anticipati a tutti i Dottori che dedicheranno un po di tempo al nostro problema

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Buondì,
da quanto ci racconta la sua compagna potrebbe essere una atopica. Le spiegazioni di questo termine potrebbero essere molteplici e molto complesse ma, in soldoni, andrebbe catalogata con persona con cute molto sensibile e tendenzialmente secca. Quando l'irritabilità si rende evidente, viene fuori il quadro di dermatite, che a dispetto di molti colleghi e non guaritori o quant'altro, è semplicemente scatenata dall'ambiente, cioè da ciò con cui la signora viene in contatto.
Io personalmente, non amo molto trattare questi problemi con lo steroide, anche se è molto efficace, ma insisto molto sul trattamento giornaliero, cronico, perchè, se lo si effettua molto bene e con i prodotti giusti, si possono avere davvero ottimi risultati.

Arrivederci e cordiali saluti

Dr. Mocci
[#2] dopo  
102112

dal 2009
La ringrazio per la rapida risposta.

Mi pare di capire che si tratti di una dermatite occasionale, scatenata da agenti esterni.

Per trattamento giornaliero cronico, cosa intende?

Saponi e lavaggi particolari abbinati a creme specifiche?

Anche perchè attualmente mia moglie è in gravidanza e non penso che il cortisone le faccia bene.


Per i pori dilatati c'è qualche rimedio?
[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
caro paziente,
la dermatite, visto che si presenta se non continuamente ma con frequenza, direi che prooprio occasionale non è. Parlavo piuttosto della tendenza della cute ad essere secca e sensibile, fenomeni che vengono messi in evidenza dal contatto con ciò che la circonda.
Il trattamento quotidiano significa detersione ed irritazione non con un detergente ed un idratante, come la stragrande maggioranza dei miei colleghi fa, ma mirati al tipo di cute della sua moglie. Con buona pace degli steroidi che non c'entrano nulla.
Buona giornata

Mocci