Utente 170XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di ventuno anni. Da circa cinque giorni provo un dolore al glande a cui si è aggiunta una sensazione di bruciore. Ho notato anche quella che sembra una lieve lesione sul lato sinistro del glande, come un piccolo taglietto di un colore rosso vivo, la quale viene spesso circondata da una specie di pus biancastro. Ho osservato, ma forse è solo suggestione, che il pene durante l'erezione si inarca leggermente dalla parte opposta della lesione. Infine il colore del pene mi sembra meno vivo del solito.
Circa quattro giorni fa il sintomo era molto intenso e in pratica l'erezione non avveniva minimamente; col passare dei giorni il dolore (e soprattutto il bruciore) si è attenuato moltissimo e anche l'erezione è ricomparsa (ma mi causa naturalmente un discreto dolore).
Venerdì sono andato dal mio medico di famiglia, nella speranza che mi indirizzase eventualmente verso qualche specialista. Ascoltato il mio breve racconto, non ha ritenuto necessario vedere il pene e mi ha invece prescritto un antimicotico (il travocort) dicendomi che il problema sarebbe passato in una decina di giorni.

Ecco le mie domande: è sufficiente questa prescrizione, oppure è opportuno farmi visitare da uno specialista (un dermatologo?). La seconda domanda è posso spalmare il travocort direttamente sul glande ed eventualmente anche sulla parte lesionata? (perdonate la mia diffidenza nei confronti dei medici, ma un parere in più non guasta mai).
E ancora, il liquido biancastro devo pulirlo dalla zona quando faccio la doccia oppure è meglio non toccare nulla?
Infine, siccome sono un malato di psoriasi e per questo ogni giorno sono costretto ad andare a mare, volevo chiedervi se fare il bagno nell'acqua di mare può aggravare o meno la mia situazione.

Vi ringrazio molto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
la tipologia di problematica che riferisce è di certo di pertinenza Dermatologica.
Non applicherei nessun farmaco localmente prima di farsi vedere dal Dermatologo(suppongo ne abbia già uno di fiducia che la segue per la Psoriasi), a maggior ragione senza una valutazione dell'obiettività locale.
Riguardo alla doccia credo non ci siano problemi al lavaggio della zona ma preferisco che abbia una risposta, anche qui nel forum, di certo più autorevole da parte del Dermatologo


Un sincero augurio
[#2] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio di cuore, per la risposta e per l'augurio.
In effetti il mio dubbio era proprio questo, se rivolgermi ad un andrologo o semplicemente al mio solito dermatologo.
Ho prenotato la visita dal dermatologo per domani sera, ma devo dire che intanto la lesione si sta nettamente riducendo.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
nel concordare con dott. Benaglia, mi spiace comunicarle però che nessun consiglio effettivo può essere d'ausilio in questa sede: la sintomatologia da lei riferita (bruciore, lesione, erezione dolorosa etc) non è sufficiente per inquadrare il suo caso che potrà essere invece agevolmente chiarito durante una visita dermatologica.
personalmente, non ritengo altresì condivisibile, sempre attenendomi al suo racconto, il comportamento di colui che, non visitando il paziente, nè suggerendo una visita specialistica, mette in atto delle prescrizioni, le quali non solo saranno sicuramente incongrue, ma possono poi alterare il percorso diagnostico dello specialista che, prima o poi dovrà fare una diagnosi.
Cari Saluti.
Dott. Luigi Laino
Dermatologo e Venereolgo, Roma
[#4] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
assolutamente condivisibile la risposta del Collega LAINO.
Aggiungo in maniera decisa: sostituisca al più presto il Suo Medico di base, prima di trovarsi davvero in più seri e gravi problemi. E' censurabile in tutto!
Auguri affettuosi.
Prof. Giovanni MARTINO